Daniele Zangla: "Il remoergometro ridarà un linguaggio unico
 al canottaggio"


di Stefano Lo Cicero Vaina

ROMA, 19 gennaio 2013 - Il ruolo del remoergometro nel processo di allenamento del canottiere. Sarà questo il tema della conferenza nazionale allenatori che si svolgerà oggi pomeriggio a Catania, dalle 17:00 alle 18:30, all’interno della Vecchia Dogana, dove domani si disputerà il Campionato italiano di remoergometro. A tenere la lezione, Daniele Zangla, allenatore affermato, ex consigliere federale, attuale tecnico della Canottieri Trinacria e docente a Scienze Motorie, a Palermo.

Daniele, il tema di questa conferenza è il segno che il remoergometro tornerà ad avere un ruolo cruciale?
“Il remoergometro è uno strumento fondamentale per la preparazione tecnica e fisica di ogni canottiere, il che non significa che sarà l’unico metro di valutazione degli atleti. Sicuramente, però, fornisce dati oggettivi sulle capacità fisiologiche di un canottiere. Posso dire che con la nuova gestione tecnica si cercherà di reintrodurre un linguaggio unico, anche attraverso il remoergometro”.

Che significa?

“Vuol dire che è un attrezzo da usare correttamente, con le giuste impostazioni, anche perché, se fatto male, può generare infortuni. Per questo è necessario che venga applicata la tecnica corretta: la stessa che si usa in barca. Quello che si è perso in passato è appunto il concetto di remoergometro come strumento di supporto per la tecnica in barca. Quando si usa, tecnici e atleti devono sapere, ma lo sanno già, che non va trattato come un attrezzo su cui applicare forza e basta. L’obiettivo dev’essere vogare bene al remoergometro per remare bene in barca”.

Effettivamente, vedendo remare alcuni nostri grandi atleti, sembra che si sia perso lo stile elegante ed efficace di un tempo.

“Sì. Si è persa l’uniformità della vogata, forse anche perché si è cominciato a usare il remoergometro senza la giusta attenzione. Ripeto, tutti sanno che là sopra si pensa più alla forza che alla tecnica. Non bisogna stare attenti a equilibrio, direzione, ecc. Questo ha una conseguenza pericolosa: fa perdere l’abitudine a vogare bene, se non si sta attenti. Ma questa attenzione richiede uno sforzo molto maggiore”.

Visto che siamo alla vigilia del Campionato, ci sveli, se mai ci fosse, il segreto per far “girare” il remoergometro?
“Senz’altro la compattezza del movimento: a un centimetro di carrello che si muove deve corrispondere un centimetro di impugnatura che si sposta. Il corpo dev’essere un tutt’uno: questo garantisce la migliore trasmissione della forza. Naturalmente va anche rispettata la giusta separazione tra braccia busto e gambe”.


Tratto da rowingsicilia.org

  

Prossime Regate

  • VELENCE - 11-15/09/2019
    World Rowing Master Regatta
  • PROCIDA - 14-15/09/2019
    Coastal Rowing - Trofeo del Mare Regata delle Repubbliche
  • RAVENNA - 14-15/09/2019
    Campionato Italiano Universitario
    RISULTATI FINALI Domenica
    RISULTATI FINALI Sabato
    RISULTATI QUALIFICAZIONI Sabato
  • SANREMO - 14-15/09/2019
    XXXVIII Trofeo Aristide Vacchino - Regata lnternazionale Sprint Allievi e Cadetti
    Risultati e Classifiche
  • SAN MINIATO - 15/09/2019
    Regata Regionale Valida Montu e d'Aloja deroga percorso mt. 1500 ANNULLATA
  • LOVERE - 15/09/2019
    Regata Regionale Sprint
    Risultati gare
  • MERGOZZO - 15/09/2019
    Regata Regionale Valida Montu e promozionale Allievi Cadetti Master ANNULLATA
  • SAN GIORGIO DI NOGARO - 15/09/2019
    Campionato Regionale
    Statistica Equipaggi gara
    PROGRAMMA GARE

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.