I fratelli Garibaldi alla ricerca della riconferma


GENOVA, 12 ottobre 2013 - Due fratelli verso un obiettivo. Regolarmente raggiunto, quest'anno, in più occasioni. La più grande gioia: l'oro ai Mondiali Coastal in Svezia, a Helsingborg nella specialità del doppio. Poi, mettiamoci anche il successo nella Coppa Italia a Corgeno di Vergiate e l'argento ai Campionati Italiani in Tipo Regolamentare. "Ormai abbiamo imparato a supportarci, a vicenda, nel migliore dei modi oltre che, naturalmente, sopportarci..." scherza il maggiore, Francesco. La Canottieri Santo Stefano al Mare è società a conduzione famigliare. Il padre Fulvio è il presidente, il cognato Andrea Ramella il coach nonché zio di Francesco e Federico. Traguardi importanti, frutto di un impegno cresciuto nel corso delle stagioni. Ora, per l'ultimo atto della stagione, il Coastal nazionale. "Presentarsi da campioni mondiali a una rassegna tricolore è una bella responsabilità, gli avversari non ci mancano - dice ancora Francesco - Noi siamo, però, abituati a concentrarci su ogni appuntamento ripartendo dalla gara precedente ed analizzando bene pregi e difetti mostrati". Il Mondiale Coastal. "Cosa ricordo oltre alle bionde svedesi? L'arrivo della gara, si provano grandissime emozioni quando stai per laurearti campione del mondo".

La preparazione del Mondiale e del Campionato Italiano: non molto è cambiato. "Almeno per il doppio, effettivamente: tre uscite per i Mondiali, due per i Tricolori - aggiunge Federico - Solo che prima di partire per la Svezia, il nostro coach-zio ci ha torchiati per bene in singolo...". Novità del Mondiale 2013: finito il percorso in acqua, raggiunta la spiaggia, un vogatore scende e corre per 100 metri verso il traguardo. "E' toccato a me ed è stato massacrante - aggiunge Federico - Avevamo dieci secondi di vantaggio sui greci, ma non ci ho pensato e, senza mai girarmi, ho terminato la nostra gara a gambe levate". Ora Genova. "Sono molto contento di gareggiare in un posto che conosco molto bene, a 150 chilometri da casa mia: lo considero un leggero vantaggio". Accoglienza esagerata, lo spiega il singolista Riccardo Burato, assieme a Federico in barca a Bari in occasione del primo storico bronzo della Canottieri Santo Stefano al Mare ai Mondiali Coastal. "Domani sarà durissima gareggiare con tutta la focaccia e la pizza mangiata oggi: quel che è certo è che, come sempre, ci metteremo l'anima per far decollare la nostra società".


Marco Callai

  

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.