Campionati Italiani di Coastal Rowing 2013


GENOVA, 09 ottobre 2013 - Tutto pronto a Genova per il secondo Campionato Tricolore della stagione. A distanza di una settimana dai Campionati Italiani in tipo Regolamentare, la città della Lanterna ospita il Campionato Italiano di Coastal Rowing: una disciplina ufficializzata in Italia da soli 7 anni (nel 2006 il primo Campionato nazionale), ma che in questo breve percorso temporale, ha trovato numerosi appassionati dell’Aviron de Mer per dirla alla transalpina, specialità che proprio sulle coste francesi ha trovato la prima apparizione.

Imbarcazioni di chiaro stampo velico, che ben si adattano al moto ondoso anche importante: singolo, doppio e 4 di coppia con timoniere, sia maschile che femminile, che un po’ alla volta hanno solleticato l’interesse anche dei cantieri italiani, i migliori al mondo, che mai come in questa stagione, si sono messi in gioco per presentare scafi da regata sempre più competitivi, che un po’ alla volta stanno superando le pur ottime barche dei cugini d’Oltralpe.

Delle gare di coastal rowing si diceva, che a seconda delle necessità della location, possono competere su un percorso a triangolo oppure a bastone, su distanze ben superiori al tradizionale doppio chilometro del tipo libero, mentre da non sottovalutare l’interesse della FISA, che ha istituito il Campionato del mondo per club che fa registrare anno dopo anno sempre maggiori entusiastici consensi, a conferma che il coastal rowing ha la possibilità di diventare patrimonio di tutti: dal semplice appassionato, al campione, e dimostrazione di questo lo abbiamo avuto proprio nelle ultime competizioni iridate (Bari ed Helsingborg), quando a vincere sono stati atleti di ottima caratura tecnica, avvicinatisi al coastal per provare nuove sensazioni ed alle volte trovare nuovi stimoli per non staccarsi completamente dal canottaggio remato.

Il Campionato di sabato e domenica a Genova avrà la prerogativa di avere una grande visibilità, con partenza ed arrivo in centro città, aspetto mediatico da non sottovalutare, che potrebbe, se sapientemente sfruttato (e di questo non abbiamo nessun dubbio), rappresentare un rilancio della grande spettacolarità che può avere questa nuova disciplina a remi. Un ultima considerazione sulla zona d’arrivo: quel Porto Antico che rappresenta una delle zone di Genova più interessanti dal punto di vista turistico ma soprattutto culturale, che va dallo splendido Acquario al Museo dell’Antartide a quella meravigliosa istituzione rappresentata, ai Magazzini del Cotone, che al loro interno ospitano la Biblioteca de Amicis e la Città dei Bambini e dei Ragazzi: la prima fra le prime Biblioteche in Europa dedicate al pubblico giovanile da o a 18 anni, la seconda, il più grande spazio permanente in Italia per bambini e ragazzi dai 2 ai 14 anni per la diffusione di scienza e tecnologia attraverso forme di apprendimento stimolanti.

Un appuntamento, quello di sabato e domenica, a Genova, che lascerà il segno sotto il profilo sportivo, ma anche quello turistico e culturale.


Maurizio Ustolin


  

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.