Campionati del Mare: assegnati i titoli italiani Ragazzi, Junior & Senior


GENOVA, 06 ottobre 2013 - A Pra' non senza fatica, a causa del fortissimo vento che ha caratterizzato tutto il programma odierno, si sono concluse le finali per l’assegnazione dei titoli italiani in Tipo Regolamentare per le categorie Ragazzi, Junior & Senior.

Ad aprire la rassegna è stata la finale del quattro yole Senior femminile. Il primo titolo in palio se l’è aggiudicato il Sisport FIAT. L’equipaggio torinese di Chiara Gilli, Eleonora Bianca, Gaia Palma, Carlotta Zuanon e timoniera Diletta Zanin è campione d’Italia davanti alle triestine del Saturnia (Waiglein, Di Lorenzo, Ruggiu, Verrone, tim. Piccione); bronzo per le genovesi dell’Elpis (Paccagnella, Gigliobianco, Marghero, Cantamessa, tim. Zamboni).

Il secondo titolo in palio finisce ad Angera grazie a Chiara Ondoli della De Bastiani, che corona una stagione d’oro conquistando il tricolore nel canoino Senior femminile. L’allieva di Giorgio Vesco batte sul traguardo Giorgia Bergamasco del CUS Bari mentre a completare il podio è Benedetta Bellio della Murcarolo.

Primo titolo maschile assegnato è quello della GIG a quattro Ragazzi. Sono gli specialisti della Timavo di Monfalcone (Paride Centazzo, Samuele Centazzo, Arturo Maiello, Francesco Rusconi, tim. Andrea Rossini) a vestire la maglia di campioni d’Italia. La medaglia d’argento è della Canottieri Firenze (Pietra Caprina, Bellisario, Susini, Favilli, tim. Mancusi) che grazie allo sprint finale relega al bronzo il Varese (Spreafico, Pagliaro, Sessa, Cipolat, tim. Zoppini), che a sua volta beffa per il podio il Saturnia.

Nel doppio canoe Senior femminile vittoria senza troppi patemi per il Corgeno: l’immortale Antonella Corazza ed Ilaria Broggini, bronzo per due anni consecutivi sull’otto femminile ai Mondiali Junior, si mettono l’oro al collo su Elpis (Paccagnella e Gigliobianco) e Firenze (Arcangiolini e Fossi).

Non cambia il copione del canoino Junior femminile: a trionfare è ancora una volta Chiara Ondoli della De Bastiani. La campionessa mondiale Junior realizza la doppietta personale battendo Sandra Celoni della Cavallini, anche lei azzurra ai Mondiali Junior di Trakai (terza sull’otto femminile). Bronzo per Greta Bargiacchi della Murcarolo.

Pronostico rispettato nella finale del doppio canoe Junior femminile: è il Saturnia dell’azzurra Elena Waiglein (argento iridato sul quattro senza Junior femminile in Lituania) e Silvia Verrone a conquistare il tricolore, staccando nettamente sul traguardo Sisport FIAT (Gilli e Bianca) e Elpis (Marghero e Cantamessa).

Dopo un argento e un bronzo arriva il primo titolo anche per la Canottieri Firenze, che si aggiudica il quattro yole Junior con il vicecampione mondiale di categoria sul quattro senza Lorenzo Pietra Caprina, Lapo Corenich, Alessandro Calabrese, Jacopo Mancini e timoniere Niccolò Mancusi, questi ultimi due oro iridato in Lituania sul quattro con Junior. L’argento va al Napoli (Caizzo, Tufano, Vaccà, Paglionico, tim. Castaldo) grazie al serrate finale sul CUS Bari (Antezza, Maggi, Nitti, Ricci, tim. Intranò).

Primo titolo per il Sud grazie ad Antonio Vicino del CRV Italia nel canoino Junior. Vicino, iridato Junior anch’egli sul quattro con a Trakai, vince di misura sul padrone di casa Gianluca Vizzini dello Speranza Prà, mentre il bronzo finisce al collo di Samuele Loconsole, che porta in dote al CUS Bari il secondo bronzo consecutivo dopo quello del quattro yole Junior.

Ancora Sud grazie alla Canottieri Peloro, splendida protagonista con Giacomo Gaggiotti e Giovanni Ficarra, entrambi sull’otto azzurro quarto ai Mondiali Junior 2013, della finale del doppio canoe Junior. Una finale resa spettacolare dal rush per la seconda e terza piazza: la spunta il Posillipo (Maestrale e Fragliasso) sul Savoia (Tuli e Di Renzo), che sul filo relega la Timavo (Barducci e Cernic) giù dal podio.

Posizioni ben delineate invece per la finale della GIG a quattro Ragazzi femminile: si laurea campione d’Italia la Timavo, al secondo titolo di giornata nella specialità dopo quello ottenuto dai Ragazzi, con Stefania Buttignon, Carlotta Leghissa, Alice Sansa, Majkol Tomasini e timoniera Veronica Signorelli. La medaglia d’argento va alla Lario (Mariani, Marzari, Noseda, Bettio, tim. Mariani), mentre sul gradino più basso del podio sale la Sampierdarenesi (Zambonin, Cespi, Viggiano, Bavazzano, tim. Zetti).

Il primo titolo italiano Senior maschile, quello del quattro yole, va al Saturnia. Il club triestino di Spartaco Barbo conquista il secondo alloro di giornata con Simone Ferrarese, Lorenzo Tedesco, Alessandro Mansutti, Federico Ustolin e timoniere Andrea Kiraz. Per la medaglia d’argento la spunta il Napoli (Caizzo, Vaccà, Paglionico, Tufano, tim. Annunziata) sulla Lario (Adduci, Fara, Vigliarolo, Wurzel, tim. Rocek).

Netta affermazione nel canoino Senior per il CRV Italia di Antonio Colamonici: Leopoldo Sansone, sull’otto italiano ai Mondiali Assoluti in Corea del Sud, imita il compagno di squadra Junior Vicino e si laurea campione d’Italia. Un altro azzurro, Corrado Verità della De Bastiani, è d’argento, mentre terzo posto e relativa medaglia di bronzo vanno a Simone Martini del Padova.

Elpis profeta in patria nel doppio canoe Senior. Cesare Gabbia e Davide Mumolo, azzurri ai Mondiali Under 23 di Linz, vanno a fregiarsi del titolo di campioni d’Italia, il primo nella rassegna per la società di Bruno Lantero dopo un argento e due bronzi. L’argento resta in Liguria grazie al secondo posto della Santo Stefano al Mare (Francesco e Federico Garibaldi), e il podio è chiuso dal Sisport FIAT (Zeppegno e Perino).

Nel due yole Senior affermazione senza problemi da parte del Savoia di Fabio Infimo e Matteo Castaldo, timoniere Luigi Giobbe. L’equipaggio partenopeo, campione d’Italia Assoluto nel due con giusto una settimana fa a Sabaudia, domina la finalissima del due yole davanti alle imbarcazioni del Corgeno (l’azzurro Under 23 Corazza, Ponzellini e tim. Romanelli) e del Sampierdarenesi (Boccuni, Missarelli, tim. Cespi).

Chiude in bellezza, con il terzo successo tricolore di giornata, il Saturnia. Gli uomini di Spartaco Barbo vanno a prendersi il titolo italiano più atteso, quello dell’otto yole Senior, con una prova maiuscola. I nuovi campioni d’Italia nella specialità sono Nicolò Forcellini, Federico Parma, Nicholas Brezzi, Lorenzo Tedesco, Federico Duchich, Alessandro Mansutti, Simone Ferrarese, Federico Ustolin, timoniere Andrea Kiraz. E’ la Lario (Adduci, Coan, Davide Gerosa, Lorenzo Gerosa, Guanziroli, Fara, Vigliarolo, Wurzel, tim. Rocek) a vincere la medaglia d’argento, mentre il bronzo è della Canottieri Firenze (Marcaccini, Oppo, Mancini, Nannini, Gattai, Pietra Caprina, Corenich, Calabrese, tim. Mancusi), che abdica dopo i successi tricolori nella specialità a Napoli nel 2011 e a Sabaudia nel 2012.


Niccolò Bagnoli


Nelle immagini (C.Cecchin): Chiara Ondoli; Antonella Corazza ed Ilaria Broggini; il quattro yole junior della Canottieri Firenze; Giacomo Gaggiotti e Giovanni Ficarra; il quattro yole senior del Saturnia; Davide Mumolo e Cesare Gabbia; Fabio Infimo, Matteo Castaldo e il timoniere Luigi Giobbe; l'otto yole senior del Saturnia


  

Prossime Regate

  • LINZ-OTTENSHEIM - 25/08-01/09/2019
    World Rowing Championships
  • PATRASSO - 25-27/08/2019
    Mediterranean Beach Games

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.