Poker di titoli italiani a Sabaudia per la "Firenze": ora nel 2013 sono
 già dieci


FIRENZE, 30 settembre 2013 - E anche quest’anno è doppia cifra. Con i quattro titoli conquistati nel weekend a Sabaudia ai Campionati Italiani Assoluti, Junior & Para-rowing, la Società Canottieri “Firenze” raggiunge nel 2013 l’invidiabile traguardo dei dieci titoli italiani conquistati, quando al termine della stagione manca ancora l’assegnazione dei Tricolori in Tipo Regolamentare, sulle yole da mare, che avverrà sabato e domenica a Genova.
 
A rimpinguare la bacheca tricolore biancorossa della stagione, già ricca di due titoli Ragazzi, tre Under 23 e uno Para-rowing Indoor, ci hanno pensato i due titoli Junior e altri due Para-rowing conquistati sul lago Paola dai ragazzi di Luigi De Lucia.
 
Protagonisti dei due successi Junior, su quattro con e quattro senza sono sempre Neri Muccini, Jacopo Mancini ed i fratelli Leonardo e Lorenzo Pietra Caprina. Un poker di atleti che nessun’altra società può vantare nella categoria Junior: Mancini campione del Mondo sul quattro con, Muccini e Leonardo Pietra Caprina argento iridato sull’otto, Lorenzo Pietra Caprina anch’egli argento sul quattro senza azzurro, dove per altro l’anno scorso conquistò il titolo mondiale.
 
Sono loro quattro – con l’aggiunta sul quattro con del timoniere Niccolò Mancusi, guarda caso campione del Mondo Junior alla guida del quattro con di Mancini – a dominare prima sul quattro con e poi sul quattro senza, sopravanzando a un’ora e venti di distanza tra una gara e l’altra prima Fiamme Gialle e Ilva Bagnoli e poi ancora i finanzieri e la Canottieri Napoli.
 
Una grande doppietta quella dei quattro biancorossi, che con la vittoria nel quattro senza regalano alla “Firenze” per il secondo anno consecutivo la tripletta nella Barca degli Dei: titolo italiano nella stessa stagione tra Ragazzi, Junior e Under 23.
 
Gli altri due titoli arrivano dai Para-rowing, settore che negli anni, a seguito dell’accordo con il Gruppo Sportivo Unità Spinale di Firenze, sta dando grandi soddisfazioni al club del Ponte Vecchio. Il primo lo firma Andrea Marcaccini, un vincente sia da timoniere che da atleta anche tra i normodotati prima di scoprire un paio di anni fa che un problema al polpaccio che lo accompagna dalla nascita lo classifica anche tra i disabili. Per l’azzurro ai Giochi Paralimpici di Londra 2012 arriva il titolo nel quattro con misto con Aniene e CUS Ferrara (quella Para-rowing è l’unica categoria dove ai Campionati Italiani sono ammessi equipaggi misti societari) dominando una finale a quattro equipaggi.
 
Il secondo titolo Para-rowing, quarto complessivo della Canottieri alla manifestazione tricolore, lo porta a casa Fabrizio Caselli. L’azzurro, praticamente imbattuto in Italia sin dal suo esordio datato 2011, conquista il titolo nel singolo AS (voga solo braccia) davanti al portacolori del Ravenna. Per il canottiere mugellano, sesto in finale nella specialità ai Mondiali di categoria in Corea del Sud poche settimane fa, si tratta del quinto titolo italiano personale tra Indoor e barca.
 
La kermesse del lago di Paola alla “Firenze” ha portato in dote poi un’altra serie di medaglie che ne arricchiscono ulteriormente il medagliere. Dagli Junior arriva a sorpresa uno splendido bronzo nel due con grazie a Guido Scalini, Alessandro Calabrese e al timoniere Mancusi che sul filo, per appena due decimi, riescono a salire sul podio a scapito dei piacentini della Nino Bixio dietro i favoriti Stabia e Posillipo.
 
Un secondo bronzo arriva ancora dal due con, stavolta quello Senior, di Bernardo Nannini ed Edoardo Gattai con al timone il solito Mancusi, saldamente terzi dietro i napoletani del Savoia, lo Stabia secondo e davanti ai salernitani dell’Irno che chiudono al quarto posto.
 
Tra le medaglie tuttavia ce n’è una che brucia, ed è l’argento che Beatrice Arcangiolini e Lucrezia Fossi si mettono al collo nella finale del due senza Senior femminile alle spalle della Murcarolo di Genova. Un risultato frutto delle condizioni meteorologiche: prime al via, Beatrice e Lucrezia stavano conducendo la gara ma giunte nel tratto di lago più grande sono incappate in una serie di onde (il vento in quel frangente stava tirando molto forte) che hanno favorito l’equipaggio genovese, molto più abituato a vogare in quelle situazioni allenandosi in mare. A completare il podio l’equipaggio torinese del Sisport FIAT.
 
Adesso per i portacolori biancorossi appuntamento a Genova con i Tricolori in Tipo Regolamentare sabato 5 e domenica 6 ottobre. Poi un po’ di meritato riposo prima di imbracciare nuovamente i remi in vista del 2014.
 

Niccolò Bagnoli – Ufficio Stampa Società Canottieri “Firenze” –

Nelle foto canottaggio.org: Marcaccini durante la premiazione, il quattro con e il quattro senza Junior campioni d'Italia, Caselli durante la premiazione con il presidente federale Giuseppe Abbagnale.


 
 

Assemblea Nazionale Ordinaria Elettiva

Prossime Regate

  • EUPILIO - 10/08/2020
    Selezioni Campionati Europei Under 23
    Tabella Orari previsti
  • PARTINICO - 29-30/08/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • PADOVA - 30/08/2020
    Regata Regionale chiusa Valida d'Aloja e Montu (Campionato Regionale U15)
  • SASSOCORVARO - 30/08/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja deroga percorso su. 1.500 mt.

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.