Splende la stella degli Adaptive fiorentini ai Tricolori di Gavirate.
 "Firenze" con sette atleti alla Jeunesse


FIRENZE, 05 giugno 2012 - Quando si dice il coronamento di un sogno. Erano tre anni che Pier Alberto Buccoliero si allenava, mattina e sera, per raggiungere questo traguardo, fin quì sempre sfuggito. Era rimasto l’unico del gruppo Adaptive della Società Canottieri “Firenze” a volersi fregiare di quel titolo italiano già finito in questi anni nelle bacheche dei compagni di squadra Fabrizio Caselli e Umberto Patermo.

E in genere, quando si dice il coronamento di un sogno, tale sogno è stato coronato, e così è stato per il giovane venticinquenne già nel giro della Nazionale. Dopo l’argento nel 2010 a Piediluco e il bronzo nel 2011 a Gavirate, domenica nuovamente sul lago lombardo, dove si sono svolti i Campionati Italiani Pesi Leggeri, Adaptive & Esordienti, Buccoliero è riuscito nella sua personalissima impresa: vincere il suo primo tricolore.

Non è stato facile, Massimo Spolon del Gavirate gli ha dato filo da torcere fino all’ultimo centimetro, ma alla fine la fame del biancorosso ha prevalso su tutto, e sul traguardo, per appena mezzo secondo, il titolo italiano del singolo TA (voga solo braccia e schiena) è suo. Una gioia irrefrenabile per lui e per tutto il gruppo Adaptive della Canottieri, che meno di un’ora dopo festeggia il bis tricolore con il successo, questo molto più annunciato, di Caselli nel singolo AS (voga solo braccia) con oltre quaranta secondi sul portacolori del Ravenna e più di un minuto sul comasco della Lario.

Due tricolori che arricchiscono il palmares del settore Adaptive biancorosso, nato sul finire del 2009 grazie all’accordo stipulato con il Gruppo Sportivo Unità Spinale di Firenze, presieduto da Massimiliano Banci e coordinato dal prof. Piero Amati, e che in meno di tre anni ha regalato alla “Firenze” cinque titoli italiani, una partecipazione ai Mondiali (Caselli quindicesimo lo scorso anno a Bled, in Slovenia) e una ai Giochi Paralimpici al via a fine agosto a Londra (Andrea Marcaccini sarà sul quattro con).

Non solo Adaptive però è stata la partecipazione del club remiero del Ponte Vecchio ai Tricolori di Gavirate. Una medaglia arriva anche dai Pesi Leggeri, dove Andrea Marcaccini e Stefano Oppo sono di bronzo in una bella gara vinta dalle Fiamme Oro sullo Stabia, che precede sul traguardo i biancorossi per meno di un secondo e mezzo con i quarti, le Fiamme Gialle, che terminano a nove decimi dal podio (sesto nella stessa finale il secondo due senza della Canottieri, formato da Duccio Romei e Leonardo Sarti). Sfuma invece per un niente il bronzo del quattro senza, con Niccolò Del Bravo e Lorenzo Fossi che si aggiungono a Marcaccini e Oppo: il Sisport FIAT di Torino sul traguardo li beffa per due decimi.

Il lungo weekend lombardo non è stato dedicato solamente ai Tricolori, ma il sabato ha visto la categoria Ragazzi protagonista nel Meeting a loro dedicato, mentre il lunedì a Varese si sono svolte le Selezioni per la partecipazione alla Coupe de la Jeunesse, la seconda manifestazione a livello europeo riservata alle Nazionali Junior.

Al Meeting i giovanissimi biancorossi hanno conquistato tre ori, con il singolo di Dario Favilli, il quattro senza di Neri Muccini, Leonardo Pietra Caprina, Lapo Corenich e Matteo Pola, e l’otto di questi ultimi quattro con Clemente Fanini, Niccolò Borino, Guido Scalini, Andrea Ferrara ed il timoniere Giovanni Morescalchi, protagonisti anche del bronzo sempre sul quattro senza.

Dalle Selezioni di Varese invece, la “Firenze” ha strappato il pass per la Jeunesse, in programma dal 20 al 22 luglio a Banyoles, in Spagna nel bacino che ospitò il canottaggio alle Olimpiadi del 1992, per sette suoi atleti: nel quattro con l’Italia sarà rappresentata da Muccini, Pietra Caprina, Corenich, Pola e timoniere Morescalchi, mentre due quarti del quattro senza Junior femminile saranno Lucrezia Fossi ed Elisa Muccini (a completare la barca Silvia Terrazzi dell’Arno Pisa e Sara Barderi del Pontedera).

Amaro invece il secondo posto dell’otto misto con a bordo i biancorossi Del Bravo e Romei, ai quali la qualificazione sfugge di mano per appena due decimi di secondo.

I sette fiorentini che approdano in Nazionale si aggiungono ai sei che faranno parte dell’Italia che il prossimo fine settimana, dall’8 al 10 giugno, saranno impegnati a Bled negli Europei Junior: Beatrice Arcangiolini sul quattro senza femminile, Sofia Ferrara sull’otto femminile (sul quale salirà per la seconda gara anche Beatrice), Stefano Oppo e Lorenzo Pietra Caprina sul quattro senza, Jacopo Mancini e Pietro Zileri sull’otto.
 

Niccolò Bagnoli - Ufficio Stampa Società Canottieri “Firenze” -
 

 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.