La San Miniato rema verso Varese mentre Stefanini è bronzo
 al Memorial


SAN MINIATO, 18 aprile 2012 - Si rimette in moto la Canottieri San Miniato, pronta a partire verso Varese dove sabato 21 e domenica 22 aprile si terrà il secondo Meeting Nazionale della stagione, un mese dopo il primo appuntamento nazionale di Piediluco, in Umbria.

Sono sei in tutto gli equipaggi che riguardano il circolo giallorosso del presidente Enzo Ademollo: quattro tutti societari e due misti.

Giulia Campioni è l’atleta della San Miniato che più ha bisogno di mettersi in mostra, avendo fatto parte per tutta la stagione dei vari raduni convocati dal Commissario Tecnico del settore Junior femminile, Josy Verdonkschot, ma che ha bisogno adesso di ritagliarsi il proprio spazio dopo essere rimasta fuori dalle convocazioni per il Memorial D’Aloja.

Per convincere il CT a puntare ancora su di lei, Giulia si cimenterà nel singolo Junior femminile e poi sul quattro di coppia Junior femminile, in un misto con le emiliane della Vittorino da Feltre di Piacenza e del CUS Ferrara.

In campo femminile la San Miniato scenderà in acqua anche con il due senza Junior femminile di Rebecca Corsoni e Claudia Papenti. Anche loro sono attese alla prova di Varese, dopo essersi rimesse da alcuni problemi fisici che ne hanno sin qui condizionato il rendimento, e forti anche dei risultati già ottenuti nella specialità a livello Ragazzi femminile: Claudia l’anno scorso conquistò il tricolore con i colori della Cavallini di Calcinaia, mentre Rebecca ai Campionati Italiani è stata bronzo sia nel 2010 che nel 2011 con Giulia.

I restanti tre equipaggi sono iscritti tra i maschi. Molto la San Miniato si aspetta dal quattro di coppia Junior di Michele Ferreli, Matteo Pergoli e i gemelli Giulio e Lorenzo Bartali. A Piediluco i quattro samminiatesi sono riusciti nell’impresa di accedere alla finale in una specialità che vedeva iscritti ben diciannove equipaggi, dunque a Varese si parte con l’obiettivo di ripetere il risultato del primo Meeting.

Chiude il lotto delle barche giallorosse in gara Leonardo Arzilli, che gareggerà nel singolo Ragazzi maschile e poi, nella medesima categoria, salirà su un quattro di coppia misto con la Canottieri Firenze.

Intanto per la Canottieri San Miniato nel weekend appena trascorso si è registrata la partecipazione di Matteo Stefanini, il figliol prodigo azzurro ai Giochi Olimpici di Atene del 2004 in singolo e oggi, con i colori delle Fiamme Gialle, sul quattro di coppia che parteciperà alle Olimpiadi di Londra, al Memorial D’Aloja, la prima uscita internazionale della stagione.

Domenica al Memorial, sul quadruplo con i colleghi finanzieri Francesco Fossi e Mario Paonessa e con Rossano Galtarossa, leggenda della Canottieri Padova in preparazione per la sesta presenza ai Giochi, Stefanini ha agguantato il bronzo alle spalle di Francia e Repubblica Ceca, ad appena diciassette centesimi dall’argento e a meno di tre secondi dall’oro.

Per Matteo ora, anch’egli presente a Varese con le Fiamme Gialle, dopo il Meeting la preparazione prosegue per la partecipazione alla tappa di Coppa del Mondo in programma a Belgrado il primo weekend di maggio.

 

Ufficio Stampa Canottieri San Miniato

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.