Dagli olimpici ai Ragazzi: splende la Toscana al Meeting Nazionale


FIRENZE, 27 marzo 2012 - E’ stata una grande giornata per il remo toscano quella delle finali del Meeting Nazionale, il primo di questo 2012 olimpico, a Piediluco sabato 24 e domenica 25 marzo. Com’era ovvio le luci dei riflettori erano puntati su quei canottieri toscani d’interesse olimpico, che non hanno deluso le attese.

Come il poliziotto limitese Lorenzo Carboncini, che ha vinto in scioltezza il due senza con il compagno Niccolò Mornati, lasciandosi alle spalle l’equipaggio delle Fiamme Gialle con a bordo il livornese Luca Agamennoni, che si è preso la rivincita sull’otto (con sopra anche il pisano Massimiliano Landi) lasciando l’argento a Carboncini, in misto con il Posillipo.

Nel doppio Senior i finanzieri Francesco Fossi da Firenze e Matteo Stefanini da San Miniato sono secondi alle spalle dei colleghi Battisti e Sartori, ma non deludono sulla barca olimpica dove stanno lavorando in queste settimane, il quattro di coppia, dove stravincono in equipaggio societario con Paonessa (anch’egli momentaneamente sul quadruplo) e Raineri.

E restando al doppio Senior, è terzo l’equipaggio Pesi Leggeri olimpico di Lorenzo Bertini, pontederese delle Fiamme Oro, che con Elia Luini chiude a soli tre secondi e mezzo dall’oro ed a meno di due dall’argento di Fossi e Stefanini.

Splendono gli olimpici toscani dunque, ma fortunatamente anche le categorie giovanili riescono a vivere di luce propria. Il quattro con Senior ad esempio vede l’affermazione dei fiorentini Bernardo Nannini e Edoardo gattai, in misto con Stabia e Moto Guzzi, davanti a un altro armo tutto Senior B con a bordo altri due portacolori della Canottieri Firenze, Giacomo Martinelli ed il timoniere Giovanni Morescalchi, e Andrea Carmignani, oggi in Marina Militare ma cresciuto e affermatosi alla Limite.

Qualcosa di simile avviene anche a livello Junior, sul quattro senza: Pietro Zileri della Firenze vince in misto con Moltrasio, Fiamme Gialle e Saturnia davanti a un altro misto, quello Cerea/Limite/Stabia/Tevere Remo, con a bordo il bianco-blu Matteo Borsini. Anche il quattro senza Junior parla toscano sui primi gradini del podio: l’oro va alle fiorentine Beatrice Arcangiolini, Sofia Ferrara e Lucrezia Fossi (con loro la romana Ludovica Lucidi) sull’equipaggio con a bordo altre due azzurre toscane, Sandra Celoni della Cavallini e Silvia Terrazzi dell’Arno Pisa (con loro Greta Masserano del CUS Torino ed Elisa Mapelli della Tritium).

Ma è la categoria Ragazzi a lasciare a bocca aperta per la straordinaria serie di successi inanellati uno dietro l’altro. Sugli scudi i biancorossi della Firenze: Neri Muccini e Leonardo Pietra Caprina vincono il due senza; Matteo Pola, Lapo Corenich, Guido Scalini, Niccolò Borino, Andrea Ferrara, Clemente Fanini, Filippo Battaglini, Dario Favilli ed il timoniere Alessio Montecchi vincono l’otto; Ferrara, Scalini, Borino, Fanini e il timoniere Morescalchi vincono il quattro con; infine Muccini, Pietra Caprina, Corenich e Pola stravincono il due senza.

Incredibile come, in tre gare su quattro, a riprova del valore della scuola toscana del remo, dietro la Firenze arrivino tre equipaggi della Limite: argento per Matteo Borghi e Achille Grimaldi sul due senza, che bissano sull’otto con Rosario Cascone, Andrea Nepi, Iacopo Cinelli, Alessandro Maccari, Alessio Pezzotti, Lorenzo Bruni e il timoniere Alessandro Cecchi, e poi è argento anche il quattro senza dei già citati Pezzotti, Bruni, Maccari e Cascone.

Sugli scudi tra i giovanissimi anche la Canottieri Viareggio: Arianna Mazzoni domina il singolo femminile lasciando a seconda e terza rispettivamente sei e dieci secondi, mentre sul doppio Lorenzo Fornaciari e Alberto Dini si prendono l’argento arrivando a quattro secondi dalla Tremezzina e lasciando poco più di mezzo secondo alle Fiamme Gialle.

Lasciando un attimo da parte olimpici e altri azzurri e concentrando l’attenzione sulla categoria Ragazzi, la Toscana su dodici gare in programma ne ha vinte ben cinque, ha collezionato quattro argenti ed è andata in medaglia in sei regate. Se il buongiorno si vede dal mattino…

 
Niccolò Bagnoli - Ufficio Stampa Comitato FIC Toscana - 
 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.