D'Inverno sul Po': le voci della conferenza stampa


TORINO, 04 febbraio 2012 - Ieri mattina, nel salone sociale della Canottieri Esperia, è stato ufficialmente alzato il sipario sulla 29° edizione della D’Inverno sul Po.

“D’inverno sul Po” non solo è una festa per i canottieri che da tutta Europa si ritrovano a Torino per partecipare a questa Gran Fondo ormai entrata a pieno titolo nei calendari internazionali – dichiara Carlo Pacciani, Presidente della Società Canottieri Esperia - ma è anche una bella vetrina su tutte le Società di canottaggio cittadine che instancabilmente svolgono una costante attività d’introduzione allo sport presso i più giovani”. “Società il cui sostegno e supporto è fondamentale per una buona riuscita della Regata – prosegue Antonella Cordero, Presidente del Comitato Organizzatore – a tutti loro così come agli enti pubblici vanno i nostri più sinceri ringraziamenti”.

Stefano Comellini, vicepresidente FIC, ha sottolineato l’altissimo livello agonistico di “D’Inverno sul Po”. “Quest’anno vedremo in acqua moltissimi atleti della nazionale, in particolare l’iridato 8+ jr, che proprio sulle acque del Po sarà di nuovo in competizione con l’equipaggio tedesco sul podio ai mondiali juniores di Eton. Un’occasione
unica per assistere a momenti di grande canottaggio”.
Gianfranco Porqueddu, vice presidente della Provincia di Torino e Presidente del Coni Piemonte, ha rivolto un
particolare ringraziamento agli organizzatori. “Questa manifestazione è di particolare importanza per la nostra città, in quanto contribuisce a mantenere la tradizione del canottaggio a Torino, culla del canottaggio italiano.

Stefano Mossino, presidente del Comitato Piemonte, ha parlato dell’importanza centrale che il fiume riveste nella città, vera e propria palestra all’aria aperta. “A “D’inverno sul Po” anche il Piemonte parteciperà alla gara degli 8+ jr ma non lo farà al massimo delle sue possibilità. Non metteremo in acqua un equipaggio al massimo delle nostre potenzialità perché i nostri atleti migliori saranno in forza nell’equipaggio della nazionale, siamo molto orgogliosi che numerosi atleti della nazionale siano cresciuti proprio nelle Società torinesi”.

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.