Il Presidente Crozzoli traccia le tappe del progetto con la Fondazione
 CRTrieste


TRIESTE, 20 gennaio 2012 - L’accoglimento delle nostre richieste da parte della Fondazione CRTrieste ha messo ancora una volta in luce la grande sensibilità di questo Ente e dei suoi dirigenti, che con le loro azioni permettono agli attori che operano nel contesto sociale e sportivo, di svolgere con miglior profitto un’azione sempre più aggiornata ed efficace, che senza questo tipo di supporto sarebbe difficilmente praticabile. Il Comitato regionale Friuli Venezia Giulia della Federazione italiana Canottaggio in più di cent’anni di entusiasmante attività a Trieste, con i nove circoli aderenti nella sola Provincia di Trieste e circa 3500 soci ed atleti, è da sempre impegnato nella promozione dello sport del remo.

Il canottaggio come noto costituisce qualcosa di più di una semplice attività ricreativa, veicolando in sé valori superiori quali il benessere psico-fisico a 360 gradi, la dedizione all’impegno ed ai compagni ed un caratterizzante spirito di aggregazione che accompagna l’individuo per tutta la vita. Particolare dedizione viene da noi riposta nei rapporti tra le Società remiere ed il mondo della scuola, attraverso una varietà d’iniziative ed attività che vanno dalle lezioni impartite dai nostri tecnici durante le ore di educazione fisica a scuola fino all’organizzazione delle competizioni studentesche indoor ed in mare, dall’organizzazione dei corsi d’aggiornamento per gl’insegnanti fino alla condivisione dei nostri obbiettivi con altri enti pubblici e privati, costruendo nel corso degli anni un rapporto estremamente costruttivo con le istituzioni scolastiche.

Dopo lunghi anni di fruttuosa sperimentazione, si è voluto imprimere un deciso salto di qualità, affrontato organicamente sulla base di un progetto, che ha inteso fornire alle Società attive su questo fronte, una dotazione della migliore attrezzatura disponibile sul mercato da dedicare esclusivamente all’attività scolastica di base. S’intende così ulteriormente implementare il considerevole numero di studenti (nell’ultimo anno già quasi 2000) che vengono in contatto con le attività proposte dai nostri istruttori. E’ in quest’ottica che la Fondazione CRTrieste ha sposato in pieno il nostro intento mettendoci a disposizione un importante contributo economico per l’acquisizione di ben 18 remoergometri Concept II di ultima generazione. Gli strumenti saranno messi a disposizione delle Società e delle scuole, seguendo un criterio che tiene conto del livello d’impegno sin qui dimostrato nel campo specifico del programma “Remare a Scuola”.

Alla presentazione pubblica del progetto, che ha avuto luogo il 18 gennaio presso l’Aula Magna della scuola Bergamas di Trieste (la scelta del luogo ha voluto significare ancora una volta la dedizione del canottaggio al mondo della scuola), hanno preso parte il Segretario della Fondazione CRTrieste Dott. Santangelo, il Presidente del CONI Provinciale Borri, il Prof. Mari per l’Ufficio Scolastico regionale, oltre che in veste di anfitrione il Presidente della Federcanottaggio regionale Dario Crozzoli ed il coordinatore tecnico regionale Stefano Gioia. Sono intervenuti inoltre i Presidenti dei circoli remieri triestini, una rappresentanza di campioni del CC Saturnia ed un drappello di studenti-vogatori della Bergamas, capitanati dal loro Prof. Sivitz che hanno inaugurato i nuovissimi remoergometri.

Tutti i presenti hanno voluto sottolineare e riconoscere il valore del canottaggio come fattore educativo soprattutto, senza tralasciare il fatto che da una parte le Società remiere triestine sono da sempre protagoniste nello sport a scuola e d’altra parte tale sforzo si riflette sui generosissimi risultati sportivi delle nostre Società, che pongono il canottaggio tra i primissimi tre sport a Trieste per qualità, continuità e volume di risultati di altissimo livello, con una messe eccezionale di Titoli internazionali, nazionali e di atleti azzurri.


CR FIC Friuli Venezia Giulia
Foto by Italfoto

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.