Montù, D'Aloja, Remare a Scuola 2011: i punteggi delle toscane


FIRENZE, 10 gennaio 2012 - La Federazione Italiana Canottaggio, a conclusione del 2011 ha reso noto le classifiche definitive per quanto riguarda la Coppa Montù ed il Trofeo D’Aloja, graduatorie nazionali a punti riservate alle società rispettivamente alle categorie da Ragazzi a Master e per il settore Allievi e Cadetti.

I sodalizi remieri toscani si sono ben distinti in entrambe le classifiche: sono infatti andati a punti 21 club in Coppa Montù (su 193) e 15 nel Trofeo D’Aloja (su 164).

Particolarmente rilevanti i risultati in questa seconda classifica, quella riservata all’attività Allievi & Cadetti. La Canottieri Firenze infatti compie l’impresa di salire sul secondo gradino del podio, alle spalle della sola Moto Guzzi e davanti alla Lario, mentre al quinto posto troviamo la Limite, che irrompe nel quintetto di testa grazie alla grande prestazione del suo gruppo maschile (terzo assoluto dietro Guzzi e i biancorossi).

Il successo toscano nel Trofeo D’Aloja lo completano gli ottimi piazzamenti, nei primi 30, dell’Arno Pisa (20°), Viareggio (24°) e Livornesi (27°), mentre si distinguono anche VV.F. Tomei Livorno (36°), Orbetello (42°), San Miniato (56°), Cavallini Calcinaia (100°), Pontedera (103°), Giacomelli Pisa(116°), Renzo Giunti Massarosa (125°), VV.F. Billi-Masi Pisa (135°), Montescudaio (143°) e Foce Cecina (145°).

Tutto sommato bene anche i piazzamenti relativi alla Coppa Montù, con la Firenze a fare la parte del leone con il quarto posto complessivo, frutto di grandi successi come gli undici titoli italiani conquistati in stagione e due atleti, Bernardo Nannini e Pietro Zileri, campioni del mondo Junior sull’otto.

Bene anche la Limite, campione d’Italia nel due senza Ragazzi nell’anno del suo centocinquantesimo anno di vita, che si piazza al 21° posto forte della sola attività maschile. A seguire ancora una volta l’Arno, che con il 34° posto si conferma la terza forza del remo toscano, poi VV.F. Billi-Masi (38°), Pontedera (54°), San Miniato (57°), VV.F. Tomei (64°), Cavallini (64°), Viareggio (68°), Accademia Navale Livornese (87°), Orbetello (89°), CUS Pisa (135°), Paolo D’Aloja Chiusi (136°), Livornesi (146°), Marconcini Livorno (155°), la neonata Porto Azzurro (167°), Club Remiero Calcinaia (170°), Montescudaio (174°), Giunti (189°) e Giacomelli (190°).

“I risultati delle classifiche Montù e D’Aloja” commenta Antonio Giuntini, presidente del Comitato Toscana della FIC, “fanno capire quanta passione susciti il canottaggio nella nostra regione. Vorrei sottolineare il risultato di allievi & Cadetti: con cinque società nelle prime trenta la Toscana è tra le primissime regioni d’Italia”.

Oltre alle classifiche nazionali per le varie categorie, la FIC ha reso noti anche i punteggi delle società remiere che nel 2011 hanno preso parte al progetto scolastico Remare a Scuola, graduatoria che tiene conto dei punti ottenuti indoor e in barca, senza fare distinzione tra maschi e femmine.

32 le società partecipanti e grandissima figura delle uniche due toscane: Montescudaio conquista il 5° posto in classifica (Luino, Napoli e CUS Torino l’ordine del podio) sfoderando una magnifica prestazione in barca, dove è terza nel punteggio dietro Luino e Tevere Remo; a punti anche il Pontedera, che chiude la classifica al 14° posto.


Niccolò Bagnoli - Ufficio Stampa Comitato FIC Toscana -

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.