Livorno: Agamennoni italiano, Master mondiale.
 Sabaudia: Firenze sugli scudi


FIRENZE, 12 dicembre 2012 - Sette minuti e diciassette secondi. Di tale impresa è stato capace sabato 1 dicembre Luca Agamennoni, due volte medagliato ai Giochi Olimpici (bronzo ad Atene 2004 sul quattro senza, argento a Pechino 2008 sul quattro di coppia), che nella natìa Livorno ha stabilito il nuovo record italiano al remoergometro sulla classica distanza della maratona, i 42 chilometri e 195 metri. E' stato perfetto l'alfiere delle Fiamme Gialle, che nella città che lo ha visto nascere agonisticamente con i colori del VV.F. Tomei alla media di 1' 48" e 8 decimi ha fermato il cronometro del simulatore di voga a 2h 33' 3", la bellezza di sette minuti e diciassette secondi meno del precedente primato italiano.

La grande mossa di Aga è stata accompagnata da un altro record. Il primato in questione è quello dei 100 km. a staffetta al remoergometro per la categoria Master 50/59 anni, e il tentativo portato a compimento dai dieci Master messi insieme dal vulcanico Mauro Martelli (il capitano livornese Vittorio Pasqui, il fiorentino Leonardo Magnatta e poi Sergio Botti da Ascoli Piceno, Silvio Castagnone e Andrea Guerra da Reggio Emilia, Alessandro Giannini e Claudio Varamo da Roma, Renzo Resenterra da Trento, Antonio Alfonzetti e Federico Marescotti da La Spezia) ha polverizzato il primato fatto siglare a suo tempo dai pari età della Finlandia: dal 6h 4' 12" dei finlandesi i magnifici dieci di Martelli sono scesi ad un fantastico 5h 6' 9", tempo che de facto vale anche come record mondiale per la categoria superiore, 40/49 anni.

I due record di matrice toscana hanno fatto da apripista alla tappa di Gran Fondo svoltasi la domenica appena trascorsa a Sabaudia, sul lago di Paola, gli ultimi 6 chilometri validi perla Coppa Italia di Fondo 2012. Toscana protagonista con due successi, firmati dal viareggino Davide Babboni e dal limitese Andrea Carmignani con i compagni della Marina Militare sull'otto Senior e dalla Canottieri Firenze sempre sull'ammiraglia, ma nella categoria Junior, grazie a Niccolò Borino, Leonardo Pietra Caprina, Dario Favilli, Pietro Susini, Andrea Ferrara, Guido Scalini ed il timoniere Niccolò Mancusi nel misto con le Fiamme Gialle.

Dalla regata di fondo di Sabaudia arrivano anche due argenti, sempre grazie al club biancorosso: i campioni mondiali Junior in carica Lorenzo Pietra Caprina e Pietro Zileri, il campione europeo Junior Jacopo Mancini e l'iridato Junior 2011 Bernardo Nannini sono secondi sull'otto Senior nel misto con le Fiamme Gialle, mentre l'altro campione del Mondo Junior Stefano Otto con l'azzurro paralimpico Andrea Marcaccini è argento nel quattro di coppia Senior misto con i torinesi dell'Armida e del Caprera alle spalle della Tevere Remo e davanti al Napoli.

Iscritti ma non partenti infine nel quattro di coppia Alessandro Campolmi, Giorgio Bartoli Petroni e Luca Orlandini della Cavallini Calcinaia, attesi con Pasquale D'Alba del Varese al via della competizione sul quadruplo riservata ai Master categoria Over 55.


Niccolò Bagnoli - Ufficio Stampa Comitato FIC Toscana -

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.