Rowing for Rio: domenica di festa per gli Adaptive a Torino


TORINO, 29 ottobre 2012 - Il sole ha protetto l’impegnativo week-end della Canottieri Armida. "E’ possibile che il nome della gara Rowing for Rio sia stato così contagioso?" si è domandata Cristina Ansaldi con i suoi tecnici dello staff adaptive Armida.

Con una divisa quasi estiva gli atleti si sono affrontati sia in acqua sia a secco al remo ergometro. Nella giornata di sabato si sono svolte le gare Special Olympics dove si sono affrontati gli equipaggi della Polisportiva spezzina, Tevere Remo e Canottieri Armida. La grande partecipazione dei soci dell’Armida ha reso possibile un’accoglienza affettuosa e ben organizzata rivolta sia agli atleti Special sia agli atleti paralimpici, giunti sulle rive del Po nel sabato pomeriggio. La Polisportiva Spezzina ha battuto di poco la Canottieri Armida nella classifica squadre del sabato e la Tevere Remo, nonostante la piccola delegazione di bravi e simpatici atleti radunata da Paolo Ramoni, responsabile Special Olympics Italia, ha raggiunto un buon terzo posto. I ragazzi delle Special Olympics hanno dimostrato ancora una volta il loro valore nella gara al remo ergometro, dove l’armida ha messo in campo anche atleti di nuova leva come Fabrizio Bovolenta.

In acqua, invece, le competizioni si sono fatte più agguerrite. Nel doppio con accompagnatore il viennese della Donauhort, Roland Glassner ha conquistato un ottimo terzo posto assieme ad Alessandro Triffoni, atleta master della Canottieri Armida. Il primo posto è stato raggiunto dall’equipaggio Armida formato dal Dario Campra e Filippo Bregolin e il secondo da Roberto Brunelli e Ronny Ariberti della Canottieri Flora di Cremona. Una standing ovation va riconosciuta all’equipaggio arrivato quinto dove Giovanni Pepino, l’atleta adaptive dell’armida più agée e l’atleta master Cristina Siletto hanno fatto coppia. Giovanni ha dichiarato, sceso dalla barca: “Va bene, gli altri equipaggi avevano all’incirca trent’anni mentre sul mio ce ne erano almeno un centinaio di anni di esperienza!!”

Alle ore 12 un solo singolo ha percorso i 1000 metri di gara. Massimo Spolon, categoria TA (Trunks-Arms) è partito poco prima della gara dei 4con LTA e, incentivato dall’incalzare dei quattro, ha ottenuto il tempo di 4:39, giungendo terzo in reale. La gara dei 4 con è stata vinta dal misto Flora, Armida, Cus Ferrara e Roggero Lauria con gli atleti Daniele Signore, Sara Kobal, Pierre Calderoni, Francesco Landolina e Ronny Ariberti come Timoniere. Secondo si è piazzato un altro misto formato da Gaspare Pagano,Canottieri Flora , Sandro Antenighi e Alessandro Ferrato, Canottieri Padova, Alejandro Venerando, Saturnia e il timoniere Filippo Bregolin, Armida. Al quarto posto invece troviamo Matteo Gualtieri, Davide Barbaglia, Antonio Clemenete e Andreas Romitelli e il timoniere Jaroslav Rocek della Canottieri Lario.

Nelle finali successive dei 4con la Canottieri Esperia di Torino ha vinto la prima con gli atleti Matteo Bianchi, Umberto Giacone, Flavio Ferrero, Riccardo Scappatura e il timoniere Andrea Ronco. Secondi sono stati Marta Sapia, Marco Lucchina, Ettore Vanoli, Ilaria Primon e il timoniere Gianfranco Bianchi tesserati Canottieri Gavirate. Terza si è piazzata la squadra di casa formata da Marta Casetta, Davide Dallevedove, Andrea Appendino, Andrea Serafino e Francesca D'Emilio come timoniere.

Nella seconda sono saliti sul podio il misto della Gavirate di Varese con Elisabetta Tieghi, Francesco Borsani, Carlo Dal Verme, Giorgia Indelicato e Alessandro Franzetti , il timoniere; la Canottieri Armida con Matteo Bongiovanni, Alessandro Rossi, Lorenzo Sforza, Margherita Merlo, Nathalli Readi, il timoniere; la Canottieri Lario con Luca Varesano, Christian Kumbo, Francesco Pianese, Andrea Belluardo, Fausto Panizza come timoniere. In coda ai quattro le finali dei doppi e due senza LTA sono stati all’insegna della cooperazione fra le società: tutti misti!

Nel doppio, il misto Canottieri Padova-Roggero di Lauria di Palermo ha raggiunto il primo posto davanti alla Canottieri Armida assieme al Cus Ferrara con Sara Kobal e il londinese Pierre Calderoni. La medaglia bronzo è andata all’equipaggio Flora-Armida con Gaspare Pagano e Stefano Provera. Nel due senza invece hanno vinto Alejandro Venerando della Canottieri Saturnia di Trieste e Giorgio Tuccinardi della Guarda Forestale.

Concluse le gare le premiazioni hanno onorato gli equipaggi vincitori e i partecipanti. Il presidente della Canottieri Armida, Gian Luigi Favero, e la socia Anna Masera, investivano con le medaglie tutti gli atleti. Il Rotary International Sezione Torino Castello – 2030 ha salutato l’evento in chiusura e ha confermato nuovamente il suo sostegno alla squadra adaptive della società.


I RISULTATI

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.