Quinto Marcaccini alle Paralimpiadi, bene Firenze e Porto Azzurro
 ai Tricolori Coastal Rowing


FIRENZE, 04 settembre 2012 - Sono terminate con un quinto posto domenica scorsa le Paralimpiadi di Andrea Marcaccini, portacolori della Canottieri Firenze in gara a Londra nel quattro con misto LTA con i lombardi Alessandro Franzetti (timoniere e campione paralimpico della specialità a Pechino 2008), Mahila Di Battista e Florinda Trombetta (i primi due del Gavirate, la terza della Canottieri Milano), e il ferrarese Pierre Calderoni.

La barca azzurra, che vedeva il fiorentino classe 1992 al terzo carrello dopo che da capovoga aveva contribuito alla qualificazione dell’armo nella tappa di Coppa del Mondo che si svolse a Belgrado, in Serbia, a maggio, in finale non è riuscita a contenere lo strapotere di Gran Bretagna e Germania, sfuggite subito allo start e che si sono giocati l’oro e l’argento in una gara a sé stante (risoltasi poi in favore dei padroni di casa), ed ha dovuto cedere al passo dell’Ucraina, accreditata con l’Italia tra le favorite, con la Cina (poi quarta) per la medaglia di bronzo.

A Marcaccini ed ai suoi compagni resta la soddisfazione di aver disputato un grandissimo recupero che è valso l’accesso alla finale sabato, e l’idea che, continuando su questa strada e vista l’età media dell’equipaggio (neanche 23 anni e mezzo di media barca d’età, con la milanese Trombetta che alza la media avendone 31), una seconda chance per tutti a Rio de Janeiro tra quattro anni non è poi così lontana.

Tornando in Italia, per il canottaggio toscano nel weekend c’è stata gloria ai Campionati Italiani di Coastal Rowing, disputati a San Benedetto del Tronto, città molto attiva da un paio d’anni a questa parte a ospitare manifestazioni tricolori.

La bandiera del Granducato nella rassegna che assegnava i titoli italiani nel canottaggio costiero è stata tenuta alta dal quattro Master categoria Over 55 della Canottieri Firenze (Leonardo Magnatta, Simone Santi, Giorgio Bani, Alberto Menini, timoniera Carla Ragionieri), che ha conquistato l’oro nella sua gara battendo nettamente Sanremo (appena meno di un minuto il ritardo) e Arolo (a sette minuti e mezzo di distacco), e dal quattro Senior femminile del Porto Azzurro: Alessandra Rossi, Karin Ostachkova, Isabella Rossi, Valeria Scalabrini e la timoniera Brunella Brighetti chiudono un minuto e dieci dietro l’esperto equipaggio del Saturnia, ma sono bravissime a respingere gli assalta del Pro Monopoli, che deve accontentarsi del bronzo.

Sia la Firenze che il Porto Azzurro erano presenti con altri due equipaggi, entrambi nel due Coastal maschile: nel primo caso i biancorossi Jacopo Grassi e Alessandro Amorini sono arrivati noni nella categoria Master 43-55 anni, mentre per il Porto Azzurro è quinto tra i Senior il duo formato da Maurizio Lupi e Marco Ricci.

E dopo Gran Bretagna e Italia, Paralimpiadi e Coastal Rowing, questo weekend per la Toscana è improntato nel solo canottaggio di casa: a San Miniato, sul bacino di Roffia, tutto è pronto per l’edizione 2012 dei Campionati Toscani, assegnati dalla categoria Ragazzi fino ai Senior.

Nell’occasione saranno allestite anche le votazioni per il rinnovo delle cariche dei Delegati Atleti e Tecnici per il quadriennio alle porte.



Niccolò Bagnoli - Ufficio Stampa Comitato FIC Toscana -




  

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.