San Benedetto del Tronto gara per gara


ROMA, 31 agosto 2012 - Vigilia tricolore a San Benedetto del Tronto. Domani si apre ufficialmente il Campionato Italiano di Coastal Rowing che è organizzato dalla locale sezione della Lega Navale Italiana insieme alla Delegazione Regionale delle Marche.

Vediamo, nelle specialità Senior, la situazione equipaggio per equipaggio. Nel 2011, a Duino, iniziò la rincorsa verso il titolo iridato di Giuseppe Alberti. Filotto! Oro ai Campionati Italiani, oro a Bari! Allora sconfisse il triestino Simone Martini, attualmente impegnato nella preparazione dei Mondiali Universitari, e Francesco Garibaldi (Can. Santo Stefano al Mare. Nessuno di loro sarà presente a San Benedetto del Tronto dove i favori del pronostico sembrano esser per Marco Fabbi (Rowing Club San Michele). Nel singolo femminile, va a caccia di un nuovo titolo italiano Denise Tremul (Polisportiva San Marco). Profeta in patria un anno fa a Duino, stavolta avrà un'avversaria molto dura: la genovese Benedetta Bellio (Sportiva Murcarolo), medaglia d'argento ai Mondiali di Bari 2011.

Nel doppio maschile, in assenza dell'Elpis campione d'Italia in carica,  ci proverà il Saturnia di Andrea Milos (argento nel 2011) e Rosario Panteca. Il team di Spartaco Barbo può contare su una seconda barca (Glionna, Stadari) ma sa di dover fare i conti con i fratelli Federico e Francesco Garibaldi (Can. Santo Stefano al Mare), Rowing Club San Michele e Porto Azzurro. Lia Buzzai e Giulia Piccirillo, ragazze della Ginnastica Triestina, difendono il titolo italiano contro Olona Nuova, Arolo, Elpis e Monopoli 2005.

Sono dodici i quattro di coppia maschili iscritti. Rispetto al 2011, il Saturnia campione d'Italia cambia Ferrarese (anch'egli verso i Mondiali Universitari) e Mangano con Mannozzi e Tedesco. Conferme per il Brezzi, Duchich ed il timoniere Stefano Gioia. Ravenna (Borghesi, Rambaldi, Platamone, Traversa, tim. Emiliani) ed Elpis (Mumolo, Vezzi, Gabbia, Protano, tim. Plos) cercheranno di metter in difficoltà la barca triestina. Martina Orzan (quarta ad Atlanta 1996 nel doppio leggero), Anna Rosso, Annalisa Cozzarini e Veronica Pizzamus (tim. Stefano Gioia)  si ripresenteranno in partenza nel quattro di coppia femminile, contro Pro Monopoli e Porto Azzurro, dopo la vittoria di un anno fa. 

 

Prossime Regate

  • Monate - 25/04/2019
    Regata Regionale valida Montù
  • Naro - 27/04/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja RECUPERO GARA ANNULLATA DEL 17/03
  • Trieste - 28/04/2019
    Regata Regionale Promozionale
  • Gavirate - 28/04/2019
    Regata Regionale Valida d'Aloja
  • Genova - 28/04/2019
    Regata Regionale Valida Montù
  • San Miniato - 28/04/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja deroga percorso mt. 1500
  • Naro - 28/04/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja
  • Oristano - 28/04/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja
  • Ravenna - 28/04/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja
  • Oristano - 28/04/2019
    REMARE A SCUOLA - Fase regionale

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.