Due argenti in Coppa del Mondo per l’Italia a Lucerna


LUCERNA, 10 luglio 2011 - L’Italia si tinge d’argento nelle acque del Rotsee. A Lucerna, nella terza e ultima prova di Coppa del Mondo, arrivano due secondi posti nelle barche olimpiche grazie al doppio pesi leggeri (Lorenzo Bertini, Elia Luini) e al quattro senza pesi leggeri (Daniele Danesin, Andrea Caianiello, Marcello Miani, Martino Goretti), rispettivamente alle spalle della  Nuova Zelanda e della Gran Bretagna. Il due senza di Lorenzo Carboncini e Niccolò Mornati si piazza al quinto posto, un gradino sopra il doppio pesi leggeri femminile di Laura Milani ed Enrica Marasca.

Luini e Bertini non si lasciano ingannare dalla solita partenza a mille del Canada. Il doppio leggero azzurro è prudente e intelligente nel gestire le proprie forze nei primi mille metri prima di scatenarsi nella seconda parte: i neozelandesi Uru e Taylor vincono con 2’’25 di vantaggio sulla barca italiana che stacca di quasi un secondo i danesi Rasmussen e Qvist e può così archiviare l’opaco quinto posto di Monaco di Baviera e puntare ai Mondiali di Bled (Slovenia) con ottimismo.

La seconda gioia, per il CT Pesi Leggeri Giuseppe Polti, arriva dal quattro senza. Duemila metri al cardiopalma, le sei finaliste racchiuse in un secondo e sette decimi a cinquecento metri dal traguarda. La Gran Bretagna firma la terza prova di Coppa del Mondo con 1’’13 sulla barca di Danesin, Caianiello, Miani e Goretti. Azzurri in grande spolvero: lineari nei primi tre quarti di gara, esplosivi nel finale in cui trovano lo spunto giusto per tenere dietro Danimarca e Australia.

Carboncini e Mornati puntano su una partenza veloce e nei primi 1000 metri sono in piena lotta per il podio insieme alla Grecia. Poi, però, la barca azzurra non riesce a mantenere lo stesso ritmo: la Gran Bretagna rimonta e vince la medaglia d’argento, dietro ai campioni mondiali della Nuova Zelanda e davanti al Canada vicecampione olimpico. All’arrivo Italia quinta a oltre otto secondi dal podio. E’, comunque, questo il miglior equipaggio in una prova di Coppa del Mondo complessivamente deludente per la squadra Senior.

Nel doppio pesi leggeri femminile Marasca e Milani non riescono a ripetere le ottime prove disputate in batteria e semifinale e devono accontentarsi del sesto posto nella finale vinta dal Canada. Questo risultato è, però, una bella iniezione di fiducia per le qualificazioni olimpiche di Bled.

Al termine delle finali, sono queste le posizioni delle altre barche italiane:  noni il quattro di coppia femminile (Patelli, Palma, Colombo, Calabrese), il doppio maschile (Perino, Galtarossa) ed il doppio femminile (Schiavone, Sancassani), decimo il doppio PL femminile (Pollini, Bello), undicesimi il quattro senza maschile (Capelli, Fossi, Paonessa, Palmisano) ed il due senza femminile Wurzel, Bertolasi, dodicesimo il quattro di coppia maschile (Frattini, Venier, Stefanini, Raineri).


Nelle foto (D.Seyb): il quattro senza con il Presidente federale Enrico Gandola; Luini e Bertini con la medaglia d'argento; il quattro senza leggero in azione; Luini e Bertini in gara sul Rotsee (cliccare sulle immagini per ingrandirle)

 

Assemblea Nazionale Ordinaria Elettiva

Prossime Regate

  • EUPILIO - 10/08/2020
    Selezioni Campionati Europei Under 23
  • PARTINICO - 29-30/08/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • PADOVA - 30/08/2020
    Regata Regionale chiusa Valida d'Aloja e Montu (Campionato Regionale U15)
  • SASSOCORVARO - 30/08/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja deroga percorso su. 1.500 mt.

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.