Coppa del Mondo a Lucerna: 13 barche avanti per l'Italia


LUCERNA, 08 luglio 2011 - Dopo la prima giornata di Coppa del Mondo a Lucerna (Svizzera), l’Italia piazza dieci barche in semifinale nelle specialità del due senza (Carboncini, Mornati), del doppio (Perino, Galtarossa), del quattro senza (Capelli, Fossi, Paonessa, Palmisano), del doppio pesi leggeri (Luini, Bertini), del quattro senza pesi leggeri (Danesin, Caianiello, Miani, Goretti), il due senza femminile (Wurzel, Bertolasi), il doppio femminile (Schiavone, Sancassani), i doppi leggeri femminile (Marasca-Milani e Pollini-Bello) ed il quattro di coppia (Frattini, Venier, Stefanini, Raineri). Nelle specialità non olimpiche, avanti anche Ruta e Gabriele mentre il due senza De Maria-Dell’Aquila è già in finale alla luce della vittoria di questa mattina.

Nei quarti di finale successo agevole per Luini e Bertini nel doppio pesi leggeri, nonostante un avversario ostico come la Francia di Azou e Dufour (2’’10 il distacco). Per il due senza di Mornati e Carboncini secondo posto a 3’’81 dal Canada di Calder e Frandsen (argento a Pechino 2008).
"Serviva passare il turno e una gara di ottimo livello per battere i due equipaggi australiani in selezione tra loro e con a bordo nomi importanti: ce l'abbiamo fatta, per me e Lorenzo un buon avvio di Coppa" commenta Mornati.

In rimonta e parecchio sofferta la qualificazione del quattro senza: Palmisano e compagni trovano negli ultimi 300 metri le energie per superare il Canada (tre decimi) e piazzarsi subito dietro gli Stati Uniti. Secondo posto anche per il doppio di Perino e Galtarossa, senza praticamente mai soffrire gli attacchi avversari: nello stesso recupero esce di scena l’equipaggio di Sansone e Ustolin. Il quattro di coppia azzurro si qualifica con il terzo tempo del recupero dopo esser stato al comando per 1500 metri. In mattinata il secondo posto in batteria era già valso l’accesso in semifinale al quattro senza pesi leggeri.

Vittoria per tutte e tre le barche femminili impegnate nei recuperi. Nel doppio pesi leggeri Pollini e Bello raggiungono Marasca e Milani in semifinale insieme alla Nuova Zelanda (1’’40 al traguardo) dopo aver saldamente tenuto in pugno la qualificazione per tutto il percorso. Nel due senza bella prova per Wurzel e Bertolasi che passano il turno insieme al Canada (staccata di 1’’98) eliminando Germania e Francia. Nel doppio Schiavone e Sancassani rimontano gradualmente dalla quarta alla prima posizione piegando nel finale anche la resistenza della Romania. "Il livello di queste gare è piuttosto alto, per cui bisogna lottare per ogni posizione: oggi pomeriggio, rispetto a stamattina, siamo partite meglio e abbiamo tenuto un buon passo" dice Laura Schiavone.

Il programma di domani prevede le semifinali di Ruta e Gabriele tra le 9:12 e le 9:18, poi tutte le finali di consolazione. A partire dalle 13:30 ci saranno le semifinali ed i recuperi che andranno a comporre il quadro delle finali di domenica. Dalle 16:40 andranno in scena le finali delle specialità non olimpiche.


Nelle immagini (D.Seyb): il due senza femminile Wurzel e Bertolasi, il doppio Perino-Galtarossa; il quattro senza leggero (cliccare sulle immagini per ingrandirle)

 

Prossime Regate

  • EUPILIO - 10/08/2020
    Selezioni Campionati Europei Under 23
    RISULTATI
  • PARTINICO - 29-30/08/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • PADOVA - 30/08/2020
    Regata Regionale chiusa Valida d'Aloja e Montu (Campionato Regionale U15)
  • SASSOCORVARO - 30/08/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja deroga percorso su. 1.500 mt.

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.