Lucerna gara per gara


ROMA, 07 luglio 2011 - Vediamo, gara per gara traendo spunto dalle previsioni di WorldRowing.com, tutte le sfide in programma a Lucerna per la terza prova di Coppa del Mondo in programma a partire da domani mattina.

Nel due senza le campionesse mondiali Haigh e Scown (Nuova Zelanda) incrociano le armi con le inglesi Glover e Stanning (argento a Lake Karapiro). Una vittoria a testa, a Monaco di Baviera ed Amburgo, ma a Lucerna ci sarà il primo scontro diretto. Il Sudafrica, secondo ad Amburgo, punta ancora su Snith e Persse. Tai e Stanley provano a far sognare l’Australia. Per l’Italia sono in gara Claudia Wurzel e Sara Bertolasi.

In campo maschile la partita principale si gioca nuovamente tra Nuova Zelanda (Bond e Murray) e Gran Bretagna (Reed e Hodge), campioni e vicecampioni del mondo, con Italia (Carboncini, Mornati), argento a Monaco di Baviera, e Grecia (i gemelli Gkountoulas) all’inseguimento. I canadesi Calder e Frandsen (argento a Pechino 2008) riprendono il loro cammino e costituiranno una seria insidia per i battistrada.

Nel doppio femminile c’è il rientro dell’inglese Watkins dopo una forzata sosta ai box per infortunio. Insieme alla partner Grainger è campionessa mondiale uscente e dovrà contrastare le polacche Fularczyk e Michalska (prime ad Amburgo). Le australiane Hore e Crow e il nuovo equipaggio tedesco Wengert-Dunsing possono inserirsi nel discorso medaglie. Il CT azzurro Verdonkschot punta su Betta Sancassani e Laura Schiavone.

Terza sfida Nuova Zelanda-Gran Bretagna nel doppio maschile. I campioni mondiali Cohen e Sullivan affrontano Wells e Bateman ed i francesi Bahain e Berrest. Occhio anche ai tedeschi Knittel e Krueger, ritorno in pista anche per i campioni olimpici Brennan e Crashway (Australia). Di nuovo insieme gli sloveni Spik e Cop, i colori azzurri sono difesi dalle coppie Sansone-Ustolin e Perino-Galtarossa.

La Germania, bronzo a Monaco di Baviera ed oro ad Amburgo, è ancora un cantiere aperto nel quattro senza. Cerca conferme contro Gran Bretagna e Grecia, oro e argento a Monaco. La Francia cerca una sua identità dopo il titolo mondiale di Lake Karapiro, Drew Ginn (tre ori olimpici) abbandona la sua passione per il ciclismo per salire a bordo del quattro senza australiano. Per l’Italia inversione di carrelli per Paonessa (ora al 2) e Capelli (ora al 4) con Palmisano capovoga e Fossi al numero 3.

Pathos anche per il doppio pesi leggeri femminile: le inglesi Goodsell e Hosking contro le campionesse mondiali canadesi Cameron e Jennerick. Anche le statunitensi Hedstrom e Nichols (oro ad Amburgo) vogliono dire la loro insieme alle tedesche Draeger e Noske. Per l’Italia doppio esperimento Bello-Pollini e Milani-Marasca. E che dire della gara maschile? I neozelandesi Uru e Taylor (bronzo ai Mondiali e oro ad Amburgo), i danesi Rasmussen e Quist, i tedeschi Hartig e Lichtschlag (oro a Monaco), i francesi Azou e Dufour. Non mancano gli avversari a Elia Luini e Lorenzo Bertini, chiamati a riscattarsi dopo il quinto posto nella prima prova di Coppa del Mondo. Un virus tiene fuori gioco l’inglese campione olimpico Purchase: Hunter sarà affiancato da Freeman Pask.

Nel quattro senza pesi leggeri la Danimarca dell’eterno Ebbesen (tre ori olimpici) guida la classifica di Coppa del Mondo e a Lucerna se la vedrà ancora con Francia e Gran Bretagna. La Germania vuol far riprendere quota alle proprie ambizioni, Canada e Australia fanno il loro esordio nella stagione internazionale 2011. L’Italia si presenta con Marcello Miani, è il suo debutto e remerà insieme a Martino Goretti, Andrea Caianiello e Daniele Danesin.

Nel quattro di coppia femminile l’Ucraina ha un solo obiettivo: vincere, dopo l’oro di Monaco di Baviera e l’argento di Amburgo alle spalle di una Germania che farà di tutto per complicargli la vita. A rendere più pepata la sfida la Gran Bretagna, l’Australia e gli Stati Uniti mentre l’Italia gareggia con Palma, Patelli, Colombo e Calabrese. In ambito maschile la Polonia si tiene alla larga da Lucerna dove si scanneranno, nuovamente, Croazia (campione del mondo) e Germania che si sono divisi la posta in palio a Monaco ed Amburgo. Un cambio nella barca italiana: scende Paolo Perino, sale Pierpaolo Frattini e sale al quarto carrello dietro Simone Raineri, Matteo Stefanini e Simone Venier.

Sull’otto femminile statunitense, leader incontrastato negli ultimi quattro anni, tornano le campionesse olimpiche Davies e Lind. Olanda e Gran Bretagna, prime a Monaco di Baviera ed Amburgo, proveranno a mettere un freno alle ambizioni a stelle e strisce.

Nel singolo femminile la bielorussa Karsten si scontrerà ancora con la tedesca Theie, apertissimo anche il singolo maschile con il campione olimpico Tufte, l’inglese Campbell (bronzo a Karapiro), il campione mondiale Synek, il neozelandese Drysdale.

Nell’otto maschile Germania favorita, inseguono Gran Bretagna e Australia.


Nelle immagini: il podio del due senza maschile ad Amburgo; Mornati e Carboncini in azione; il 4 di coppia della Croazia; il podio del singolo uomini a Monaco

 

Assemblea Nazionale Ordinaria Elettiva

Prossime Regate

  • EUPILIO - 10/08/2020
    Selezioni Campionati Europei Under 23
  • PARTINICO - 29-30/08/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • PADOVA - 30/08/2020
    Regata Regionale chiusa Valida d'Aloja e Montu (Campionato Regionale U15)
  • SASSOCORVARO - 30/08/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja deroga percorso su. 1.500 mt.

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.