L'Olimpiade fantasma: Atene 1906


ROMA, 31 maggio 2011 - Fortemente voluti da De Coubertin ed altrettanto decisamente poi rinnegati dal C.I.O, i Giochi Olimpici di Atene 1906 (ma in realtà si chiamavano Giochi Internazionali Olimpici di Atene) sono le “olimpiadi fantasma” dello sport. Questa edizione intermedia, aperta da Giorgio I di Grecia e tenutasi tra la III Olimpiade e la IV Olimpiade (22 aprile-2 maggio 1906), viene organizzata per celebrare il decimo anniversario del ripristino dei Giochi olimpici.

Peccato perché finalmente il remo italiano vi prese parte ed anzi ne fu il mattatore. La trasferta in Grecia fu organizzata dall’Italia da un’apposita Commissione che lavorò bene, indicendo delle selezioni che si tennero a Roma dal 31 marzo al 2 aprile.

Quelle del remo furono disputate sul Tevere, tra i ponti Palatino e San Paolo, nella zona di Porta Portese. Sul fiume angusto, ancora privo dei muraglioni anti-piena che poi ne regolarizzano il corso, nella selezione del 4 iole le barche si scontrarono, l’Aniene dovette fermarsi e la Bucintoro guadagnò il posto in squadra.

L’Italia giunse ad Atene il 21 aprile, il giorno dopo iniziarono le gare. I veneziani Enrico Bruna, Emilio Fontanella con il timoniere Giorgio Cesana (che aveva 14 anni, la più giovane medaglia d’oro olimpica italiana di sempre) vinsero il 2 iole sui 1.000 m e sul miglio; poi – con i concittadini Riccardo Zandinoni e Giuseppe Poli – il 4 iole sui 2 km.

Secondi nel 2 iole sul km furono Luigi Diana, Francesco Civera e il timoniere Emilio Cesarana, armo del Barion di Bari. L’Italia vinse pure la scialuppa a 6 vogatori (Russo, Taormina, Bellotti, Tarantino, Toio, Fornaciari, tim. Tanio) che erano marinai della Regia Nave Varese ancorata nel porto del Pireo, dove si tennero le gare. La scialuppa a 17 andò alla Grecia, terza l’Italia sempre della Varese.

Nel medagliere finale, fu la Francia a esultare con 15 ori, 9 argenti e 16 bronzi. A seguire Stati Uniti (12-6-6) e Grecia (8-11-11). Per l’Italia, oltre ai bravi canottieri, l’onore venne tenuto alto dal ciclista Francesco Verri e da Alberto Braglia (ginnastica e scherma). 
 
Nella foto: Il 4 iole italiano (da dx il timoniere Giorgio Cesana, Enrico Bruna, Emilio Fontanella, Riccardo Zandinoni, Giuseppe Poli) che vinse ad Atene

 

Prossime Regate

  • Candia Canavese - 23-24/03/2019
    Meeting Nazionale Giovanile e Master
    Meeting Nazionale Giovanile e Master
    RISULTATI GARE
    Equipaggi Regionali
    RISULTATI GARE
  • Sabaudia - 23-24/03/2019
    Meeting Nazionale Giovanile e Master
    Meeting Nazionale Giovanile e Master
    RISULTATI Domenica
    RISULTATI Sabato
    Equipaggi Regionali
    RISULTATI GARE
  • Ravenna - 31/03/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.