D'Inverno sul Po a Federico Ustolin e Gaia Palma


TORINO, 12 febbraio 2011 - Federico Ustolin (Saturnia Trieste) e Gaia Palma (Sisport Fiat), il doppio Baldesio-Padova (Michele Manzoli, Francesco Cardaioli), i due senza Gavirate-Forestale (Giorgio Tuccinardi, Luca Martin) ed Esperia (Sara Brescia, Valeria Monti): sono questi gli equipaggi vincitori della 28^ edizione della D’Inverno sul Po, regata internazionale che si è svolta oggi a Torino sulla distanza di sei chilometri con la partecipazione di oltre 600 atleti.

Ustolin ha ipotecato la regata con la consueta aggressività con cui ha interpretato la sfida. 20’25’’6 il tempo finale: piazza d’onore per il piacentino Tommaso Rossi (Nino Bixio), bronzo a Felix Leube (Wiking). Brava Gaia Palma ad avere ragione di Gioia Sacco (Canottieri Firenze) e Deborah Battagin (Monate) tra le donne.
Manzoli e Cardaioli hanno rifilato oltre otto secondi alla coppia Casiraghi-Rigon (Milano-Sile) e oltre tredici ad Alberti e Baluganti (Sisport Fiat-Pontedera): una buona prova per questi due vogatori che sono attentamente seguiti dal CT Under 23 Antonio Baldacci. La barca di Tuccinardi e Motta è schizzata via forte sin dalle prime palate accumulando un margine di dodici secondi sull’Armida (Rossi, Gandiglio). Terzo posto per la Cerea (Gravina, Ricco). La coppia Brescia-Monti ha risolto a proprio favore il duello con la Velocior (Bucchioni, Vannini).

Francesco Pecoraro (Sisport Fiat) è stato padrone assoluto nel singolo Juniores battendo Padoa (Tevere Remo) e Gherzi (Esperia). Nel segno di Paola Gelpi la sfida in rosa: severi ma non severissimi i ritardi di Lucidi (Tevere Remo) e De Matteis (Tirrenia Todaro). Nel doppio Juniores c’è la firma della Canottieri Santo Stefano al Mare: Federico Garibaldi e Riccardo Burato hanno battuto Idroscalo Milano (Ciccarelli-Cremonesi) e Tevere Remo (Gasperini-Lucarelli). Nel doppio femminile Eleonora Carotti e Nicol Franceschini (Bissolati) hanno facilmente vinto il confronto con le due barche della Canottieri Milano (Baldissera-Lugaresi e Moscatelli-Rothe). Ennesima conferma per Pietro Zileri e Bernardo Nannini, capaci di concretizzare la loro forza in un 20’01’’ che ha significato prima posizione per la Canottieri Firenze nel due senza: seconda Caprera-CUS Torino  (Bertone, Canata), terza Cerea (Emanuele e Matteo Giacosa). CUS Torino (Greta Masserano, Camilla Noè) su Armida (Fraternale, Silvi) nella gara femminile.

Il più veloce nella categoria Ragazzi è stato Alberto Di Seyessel (Armida), vincitore del derby con Lovisolo (Cerea) nella gara in cui al terzo posto si è piazzato Gabana (D’Annunzio). Tra le Ragazze si è imposta Valentina Rodini (Bissolati) davanti a Pelloni (Speranza Pra’) e Gagliarducci (CUS Torino). L’Arolo ha fatto il vuoto nel doppio Ragazzi. Christian Biolcati e Alessandro Contini hanno concluso il loro percorso con tredici secondi di vantaggio sull’Esperia (Viora, Turbiglio) e quasi quindici sulla Canottieri Roma (Andreasi Bassi, Cavosi). Tra la Ragazze Armida (Fili Andrea Jorio, Nicole El Haddad) profeta in patria con il successo su Canottieri Lugano (Botti, Cassina) e CUS Torino (Aghemo, Fichitiu). Il due senza è andato alla Cerea (Vittorio Serralunga, Luca Lovisolo), capaci di infliggere distacchi significativi a Esperia (Paolucci, Galano) e Sanremo (Mager, Corsa).
  
I risultati completi della giornata, comprensivi delle regate riservate alle categorie giovanili e master, sono consultabili cliccando qui.
 

Nella foto: Federico Ustolin

 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.