Codice delle Regate: tutte le novità


ROMA, 11 febbraio 2011 - Nel corso dell’ultima riunione di Bari, il Consiglio Federale ha approvato alcune modifiche al Codice delle Regate. Un’attenta analisi e rilettura è stata effettuata dai consiglieri federali Giovanni Marchettini e Sergio Morana che, in base anche a confronti con alcune realtà periferiche e territoriali, hanno proposto una revisione degli articoli 5, 8, 11, 12, 51 e 92.

Nelle nuove norme del Codice delle Regate viene ribadito che per le specialità di tipo olimpico e regolamentare, nella stessa manifestazione, i vogatori possono essere iscritti a due sole gare ma, sottolineano, a patto che siano rispettati i tempi di premiazione. “Purtroppo, nel corso delle ultime edizioni dei Campionati Italiani, abbiamo registrato diverse assenze durante le cerimonie di consegna delle medaglie – spiega Marchettini - Da quest’anno le giurie saranno intransigenti, sarà bene che gli allenatori valutino attentamente la possibilità di una seconda gara se non c’è il tempo per la partecipazione all’eventuale premiazione. Ricordiamo che la regata finisce solo con la cerimonia di premiazione, quindi sia la presenza degli atleti che il loro abbigliamento saranno oggetto di controllo da parte dei Giudici”.

Scorrendo le altre modifiche, per le regate di Coastal è stata ammessa l'iscrizione ad una sola gara nella stessa manifestazione mentre la Gig a 4 di coppia con timoniere categoria Ragazzi è stata inserita nel novero delle imbarcazioni partecipanti al Campionato Italiano Regolamentare.

Tra le norme modificate c’è anche quella che prevede anche la presenza della specialità dell’otto femminile nelle categorie Ragazzi, Junior, Under 23 e Senior (anche per i Campionati Italiani). “L’anno scorso gli otto femminili erano stati ammessi in deroga, quest’anno abbiamo modificato il CdR ammettendoli definitivamente per incoraggiare la formazione di barche lunghe femminili” prosegue Marchettini. Inserita anche la specialità Jole a 4 femminile Junior/Senior (unica) che fa adesso parte dei Campionati in Tipo Regolamentare.

Tra le misure disciplinari si introduce la penalità a tempo, applicabile nelle gare a cronometro. Per quel che riguarda gli Allievi, nelle gare nazionali e al Festival dei Giovani, era di fatto già attiva la separazione delle categorie B1 e B2 per le gare con barche corte; adesso viene ufficializzata mantenendo la possibilità di comporre fare il 4x con atleti di entrambe le categorie.”Si tratta di una formalizzazione che riguarderà tutte le gare, anche quelle locali. Resta la possibilità per i B1 di gareggiare nel 4x con i B2, similmente ai C nei Cadetti (non ai B2 in C per via del cambio di distanza n.d.r.)” aggiunge Morana.

In previsione dei Campionati Italiani Master, con il tesseramento 2012 gli over 27 dovranno scegliere la propria categoria: Senior oppure Master. “Questa decisione serve a evitare che il Campionato Italiano Master diventi un ghiotto campo di conquista per Master estemporanei provenienti, solo per l’occasione, dalle file dei senior” dice ancora Morana che poi commenta così le modifiche della categoria Esordienti. “Già da quest’anno si potrà gareggiare nella categoria Esordienti per due anni consecutivi, al fine di incentivare la partecipazione alle gare di atleti principianti che avranno più tempo per acquisire esperienza. Sono ancora allo studio eventuali limitazioni per atleti che nel frattempo entrino a fa parte della squadra nazionale o, per esempio, vincano un campionato assoluto o di categoria, limitazioni che saranno comunque applicabili solo dal 2012”. Infine, già da quest’anno il 4+ Esordienti maschile viene sostituito dal doppio, barca certamente più alla portata di atleti alle prime armi.

Prossime Regate

  • Casale Monferrato - 20/01/2019
    Campionato Piemonte Indoor Rowing
    RISULTATI GARE
  • Olbia - 20/01/2019
    Regata Regionale Fondo Remiamo in Gallura
  • Pisa Navicelli - 26-27/01/2019
    Campionato Italiano di Gran Fondo e Regata Nazionale di Gran Fondo

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.