Cinque settimane ai Mondiali Coastal di Bari


ROMA, 16 settembre 2011 - Mancano ancora cinque settimane all’inizio del Mondiale barese di Coastal Rowing ma ci si può già sbilanciare sull’eccelsa caratura dei partecipanti che si sfideranno in Puglia, dal 20 al 23 ottobre.

Sarà senz’altro un’edizione grandi firme, la quinta in assoluto e la prima assegnata al Sud Italia, anche secondo il responsabile federale Stefano Ottazzi, reduce dall’ennesimo incoraggiante sopralluogo presso la sede di gara: “Tutto procede secondo i passi giusti, sotto la regia di un coordinatore abile e di provata esperienza come Pasquale Triggiani: organizzare una competizione simile in appena dieci mesi è un’impresa titanica ma la Puglia è una garanzia di qualità, specie dopo le felici esperienze del Campionato Italiano di Coastal Rowing del 2009 e dei Tricolori di Indoor Rowing del 2010 – rassicura Ottazzi – Dalle iscrizioni pervenute si può facilmente pronosticare una competizione di altissimo livello, e non solo per un campo di gara che promette davvero di essere spettacolare, sia per gli atleti che per gli spettatori. I favoriti? Si presenteranno tosti ed agguerriti gli equipaggi scandinavi ed il doppio femminile inglese. E poi i francesi, padri e diffusori del canottaggio costiero: vedo benissimo i quattro di Saint Malo (campioni del mondo nel 2009, ndr), che vorranno riscattarsi dopo il deludente piazzamento di Istanbul, l’anno scorso. Si stanno però organizzando per contrastarli anche le società remiere italiane, che non vorranno sicuramente perdere l’occasione di farsi valere in casa, dopo aver costantemente partecipato alle scorse edizioni”. Si rintracciano mostri sacri anche scorrendo i nomi dei sicuri partecipanti alle gare di specialità: “A Bari ci sarà anche la britannica Guin Batten, medaglia d’argento alle Olimpiadi di Sydney 2000 (nel quadruplo di coppia, ndr), che può senz’altro considerarsi la massima interprete internazionale di Coastal Rowing”.

Sta procedendo intanto a pieno regime la macchina organizzativa della manifestazione, curata, grazie al sostegno della Federazione Italiana Canottaggio del presidente Enrico Gandola  e del Comitato Regionale Puglia e Basilicata,  da un Comitato Organizzatore Locale composto da esponenti del Centro Universitario Sportivo di Bari e del Circolo Canot­tieri Barion.

Sul sito bilingue (italiano ed inglese) del Mondiale di Coastal Rowing 2011, disponibile all’indirizzo www.wcrcbari2011.com, è partita anche, in collaborazione con il Coni Puglia, la capillare opera di reclutamento degli oltre cento volontari che si prepareranno ad accogliere le mille presenze stimate: nell’apposita sezione (Gare/Iscriversi/Volontari), così come dalla pagina Facebook “World Coastal Rowing Championships Bari 2011”, è possibile scaricare il modulo di richiesta, da compilare ed inviare a mezzo email ad info@wcrcbari2011.com, entro martedì 4 ottobre.

Per tutte le società interessate c’è poi la possibilità di reperire agevolmente, sul sito ufficiale, moduli e procedura per l’iscrizione, oltre a informazioni utili riguardanti logistica, percorso, orari e regolamento. Da segnalare, in particolare, la possibilità di usufruire di tariffe agevolate presso quindici strutture ricettive del capoluogo, da Santo Spirito a Torre a Mare, da nord a sud di Bari.


Filippo Luigi Fasano
Ufficio Stampa COL Bari 2011

Prossime Regate

  • LIGNANO SABBIADORO - 17/02/2019
    Campionato Regionale Indoor Rowing

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.