La Canottieri "Firenze" sul tetto del mondo: Nannini e Zileri oro
 sull'otto ai Mondiali Junior


FIRENZE, 06 agosto 2011 - Partenza fulminea, passo deciso, serrate finale forsennato ma lucido: sono i principi per la perfetta gara di canottaggio. E quando li metti in pratica tutti assieme, ci sta che ad un Campionato del Mondo Junior arrivi anche la medaglia d’oro.

E’ quel che e’ successo sabato 6 agosto a Eton, in Gran Bretagna (il bacino che ospitera’ l’anno prossimo i Giochi Olimpici), a Bernardo Nannini e Pietro Zileri, portacolori della Societa’ Canottieri “Firenze” laureatisi campioni del mondo nella specialita’ dell’otto, dove l’Italia tra gli Junior non aveva mai trionfato in tutta la sua storia.

Un successo costruito con oculatezza nei mesi precedenti il Mondiale dal Commissario Tecnico del settore, Claudio Romagnoli, che ha sempre considerato sia Bernardo che Pietro parti integranti del progetto. Progetto che e’ decollato dopo la netta affermazione a fine giugno agli Europei Junior di Kruszwica, in Polonia, e che e’ proseguito su una strada poi rivelatasi vincente.

Per Bernardo, che si prende la rivincita del Mondiale 2010 a Racice (Repubblica Ceca), quando da favoriti arrivo’ solo un bronzo, e Pietro, e relativi compagni, approdati in finale dopo una grande batteria vinta su Germania e Russia, la gara decisiva e’ stata una perfetta sinfonia: in testa sin dalle prime palate, a meta’ gara il vantaggio sui tedeschi e’ gia’ di tre secondi, e nella seconda parte di regata non c’e’ posto per nessuno. La Germania cede stremata fino a farsi sopravanzare anche dai padroni di casa della Gran Bretagna, mentre l’Italia di Nannini e Zileri si mette l’oro iridato al collo praticamente indisturbata.

Con la conquista di questi ori la “Firenze” conferma il feeling con le edizioni pre-olimpiche dei Mondiali Junior, che da sempre si svolgono nei bacini che poi ospitano le regate a cinque cerchi del canottaggio: nel 2003 nel bacino di ad Atene, in Grecia, Anna Bonciani vinse l’oro nel quattro senza femminile; nel 2007 a Pechino furono Francesco Baldi, Francesco Zombi ed il timoniere Andrea Marcaccini a conquistare il titolo sul quattro con.

Il grande Mondiale Junior per il circolo del Ponte Vecchio non finisce qui pero’, perche’ Dario Favilli, appena quattordicenne, guida il quattro con azzurro (con sopra Vincenzo Abbagnale, figlio del grande bi-campione olimpico Giuseppe) ad una strepitosa medaglia di bronzo, dietro Australia, Nuova Zelanda e davanti all’Ucraina. Finale crepacuore per il quattro con di Dario, gia’ campione europeo della specialita’ in Polonia: i kiwi tengono la seconda piazza per appena cinque decimi sugli azzurri, che a loro volta per meno di sette decimi lasciano giu’ dal podio gli ucraini.

Niente medaglie invece per gli altri due fiorentini in gara ad Eton, Beatrice Arcangiolini e Lorenzo Pietra Caprina. Beatrice, capovoga del quattro senza femminile, arriva quarta, piuttosto nettamente dietro Stati Uniti, Gran Bretagna e Nuova Zelanda. Alla giovane fiorentina resta la soddisfazione di aver condotto la sua barca in finale dopo uno strepitoso recupero (dentro per appena mezzo secondo sull’Australia) e la consapevolezza nel 2012 di poter partecipare nuovamente alla rassegna (ha ancora un anno di categoria da affrontare) con maggior esperienza.

Lorenzo invece, classe 1995 dunque ancora addirittura nella categoria Ragazzi, non riesce a conquistare la finale con il suo quattro senza. Anche lui ha davanti altri due anni di carriera per tornare alla manifestazione iridata da protagonista, e con Eton mette in cascina un’esperienza fino a pochi mesi fa assolutamente impensabile da vivere.
 

Niccolo’ Bagnoli - Ufficio Stampa Societa’ Canottieri “Firenze” -

 

Prossime Regate

  • EUPILIO - 10/08/2020
    Selezioni Campionati Europei Under 23
    RISULTATI
  • PARTINICO - 29-30/08/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • PADOVA - 30/08/2020
    Regata Regionale chiusa Valida d'Aloja e Montu (Campionato Regionale U15)
  • SASSOCORVARO - 30/08/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja deroga percorso su. 1.500 mt.

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.