Sei lombardi tra gli “azzurrini” a Eton


MILANO, 03 agosto 2011 - Il campionato del mondo junior appena iniziato a Eton, in Inghilterra, parla lombardo. Nella spedizione azzurra che, fino a domenica, tenterà di centrale il maggior numero di finali e di bissare le cinque medaglie dell’anno scorso, ci sono ben sei atleti provenienti dalla nostra regione. E due di loro, Chiara Ondoli, della De Bastiani Angera, e Matteo Tettamanti, della Moltrasio, sono già scesi in acqua, oggi pomeriggio, per il lungo assalto alla finalissima. Finora, solo il quattro di coppia della varesotta Ondoli (composto anche da Carmela Pappalardo, Silvia De Matteis e Cecilia Bellati) è riuscito ad approdare alla semifinale di venerdì, tagliando il traguardo con il tempo di 6’49”59, a un secondo e due decimi dalla Gran Bretagna, e facendo registrare il terzo tempo assoluto.

Esordio in sordina, invece, per il secondo equipaggio in gara nel bacino olimpico di Eton, il quattro senza maschile dell’altro lombardo, della Canottieri Moltrasio, Matteo Tettamanti: con Lorenzo Pietra Caprina, Alessandro Mansutti e Davide Mugolo non sono mai entrati in gara e hanno chiuso la batteria al quinto posto, con quasi 9 secondi di distacco dalla Germania.

Calato il sipario sulla prima giornata di gare, cresce l’attesa per il debutto di domani mattina degli altri sei armi azzurri, in tre dei quali ci sono quattro nostri canottieri. Alle 10:30 tocca al quattro senza femminile di Ludovica Lucidi, Sandra Celoni, Beatrice Arcangiolini e di Sara Magnaghi, della Moltrasio. Le ragazze allenate da Josy Verdonkschot, campionesse d’Europa in carica (a eccezione di Ludovia Lucidi che a Eton prende il posto di Greta Masserano, riserva), se la vedranno con Repubblica Ceca, Ucraina, Australia, Gran Bretagna e Nuova Zelanda per accedere direttamente alla finale di sabato. L’altro lombardo impegnato in batteria, alle 11:12, nel quattro di coppia, è il vicecampione europeo di specialità Marco Chiodelli della Baldesio: insieme a Luca Rambaldi, Marco Ferracci e Marco Calamaro tenteranno di vincere contro Ungheria, Francia, Polonia, Romania e Austria per accedere direttamente alla semifinale. Infine, riflettori puntati sull’ammiraglia, l’otto azzurro, per due terzi campione d’Europa 2011. A rinforzare l’imbarcazione italiana, ci sono proprio Guglielmo Carcano, della Moltrasio, e Marco Marcelli, della Moto Guzzi: i due atleti del lago di Como, insieme a Bernardo Nannini, Leone Barbaro, Giovanni Abagnale, Pietro Zileri, Matteo Lodo, Giuseppe Vicino, tim. Enrico D’Aniello dovranno battere Germania e Russia per volare direttamente in finale.


Stefano Lo Cicero Vaina
Collaboratore Ufficio Stampa Fic Lombardia

Prossime Regate

  • EUPILIO - 10/08/2020
    Selezioni Campionati Europei Under 23
    RISULTATI
  • PARTINICO - 29-30/08/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • PADOVA - 30/08/2020
    Regata Regionale chiusa Valida d'Aloja e Montu (Campionato Regionale U15)
  • SASSOCORVARO - 30/08/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja deroga percorso su. 1.500 mt.

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.