Consiglio e Consulta a Milano: il resoconto


ROMA, 19 dicembre 2011 - Ieri, presso la sala meeting del Palacus di Milano, si è svolta la riunione tra il Consiglio Federale e la Consulta dei presidenti e delegati regionali. In apertura il Presidente Alessandro Castelli ha dato il benvenuto del CUS Milano a consiglieri e consultori esprimendo grande soddisfazione per il ritorno dei Campionati Italiani Assoluti e Juniores all’Idroscalo, evento che CUS Milano e Idroscalo Club Milano ospiteranno il 29 e 30 settembre 2012. Prima del via ai lavori, il Presidente federale Enrico Gandola ha ricordato Vittorio Caputo, Riccardo Vitale e Ricardo Ibarra, tre personaggi importanti del canottaggio italiano ed internazionale scomparsi in questa settimana. Successivamente è stato proiettato, in anteprima, il video “Emozioni Azzurre 2011”, a cura di Dario Del Vecchio. Per il secondo anno di fila, attraverso un mix di musica e immagini, vengono riproposti i momenti salienti di una stagione intensa e vibrante. Nel corso della giornata, è stato anche presentato e consegnato il nuovo calendario, realizzato insieme al nostro sponsor tecnico: il consigliere federale Sergio Morana ha spiegato che tale sinergia porterà le fotografie più belle e significative del 2011, attraverso il calendario, in tutti i punti vendita  Robe di Kappa-Basic Net.

Il Presidente Gandola ha poi illustrato i principi ispiratori del bilancio preventivo per il 2012, che si apre in un momento di grandi sacrifici per tutta la Nazione. “Anche allo sport è chiesto di contribuire e, di conseguenza, tutte le Federazioni Sportive Nazionali si troveranno ad affrontare un anno difficilissimo a fronte della pesante riduzione dei contributi CONI  pari al 20,4%, solo parzialmente attenuata da un contributo straordinario di circa 400 mila euro siamo riusciti ad ottenere dalla Giunta CONI in virtù dei risultati agonistici e di crescita del movimento. Pertanto siamo stati costretti a operare tagli  pesanti in tutti i settori eccezion fatta per i costi del Personale, e per i contratti gia in essere, per natura incomprimibili. Nell’operare, abbiamo tenuto presente l’unico nostro scopo: essere al servizio delle società remiere. Nel corso di questi tre anni, tramite progetti mirati ed iniziative promozionali, ne abbiamo incoraggiato la crescita e, sul fronte dei risultati, possiamo ritenerci soddisfatti. Il numero di società, dei tesserati e degli atleti, grazie anche a una maggior visibilità del canottaggio, è in continuo aumento”.

Per quel che riguarda la modalità dei tagli, il vicePresidente federale Giovanni Miccoli precisa: “Nell’anno olimpico, non era semplice trovare una soluzione accettabile in brevissimo tempo e pertanto ringrazio l’ufficio amministrativo per il grande impegno profuso: in alcune voci di bilancio, non abbiamo potuto modificare l’importo del 2011 e, conseguentemente, in altre abbiamo dovuto tagliare tra 30 ed il 50%”.

La percentuale di riduzione dei contributi per l’attività dei Comitati e Delegazioni Regionali, è nell’ordine del 30 per cento. “Nel corso del triennio abbiamo incrementato le risorse destinate alla promozione ed alla periferia attraverso progetti mirati, come ad esempio quello dei bacini  remieri ed attraverso promozioni a favore del progetto Remare a Scuola fornendo gratuitamente alle società imbarcazioni e remoergometri. Abbiamo inoltre messo a disposizione imbarcazioni, remi ed attrezzature attraverso le aste federali e  iniziative per abbassare il costo delle imbarcazioni da coastal rowing – ha detto Gandola – Inoltre abbiamo investito molto sulla formazione e con soddisfazione oggi possiamo affermare di aver completato il ciclo dei corsi federali con la recente conclusione del III livello. Quest’anno sarà però necessario concentrare tutti gli sforzi sulla preparazione  olimpica. In questo momento di difficoltà invito, sin d’ora, presidenti e delegati regionali a confrontarsi continuamente con noi collaborando per affrontare insieme questo difficile frangente”.

Tra le ipotesi discusse dai presidenti, la riduzione del numero delle regate regionali, la possibilità di organizzare regate in collaborazione fra comitati e una modifica delle tasse di iscrizione alle regate.

Sono particolarmente soddisfatto della partecipazione costruttiva e qualificata dei Consultori presenti che hanno dato vita ad un dibattito serrato e molto efficace, segno della disponibilità al dialogo mostrata da tutte le componenti del nostro mondo” ha concluso Gandola.

Terminata la Consulta, il Consiglio Federale ha poi proseguito i lavori approvando il Bilancio preventivo 2012 che presenta alcuni aspetti qualificanti: lo sforzo economico ed organizzativo per mantenere in funzione i College di Pavia e di Piediluco, il proseguimento a pieno regime dell’attività formativa con il Corso per tecnici di II livello previsto per la primavera e la conferma del progetto Remare a Scuola e dei Giochi Sportivi Studenteschi.

Sono stati quindi approvati i nuovi criteri selettivi e valutativi, nonché la tabella dei nuovi tempi federali, più restrittivi a livello Junior e Under 23. E’ stato deliberato anche il piano tecnico operativo 2012 che, tra le altre cose, prevede i Senior in gara in tre prove di Coppa del Mondo (Belgrado, Lucerna, Monaco), ed in due per Pesi Leggeri (Belgrado, Monaco) e Donne (Lucerna, Monaco). L’attività della Nazionale Adaptive prevede la tappa di Belgrado per la qualificazione paralimpica e, un mese e mezzo dopo, la gara di Coppa del Mondo a Monaco. Per il settore Juniores, il CT Claudio Romagnoli organizzerà un raduno d’eccellenza a Sabaudia da lunedì 2 a sabato 7 gennaio riservato ad un restretto numero di atleti in vista della formazione di un otto che difenda il titolo iridato conquistato quest’anno a Eton.

Il Consiglio Federale ha anche approvate alcune modifiche al Codice delle Regate riguardanti i Master, comprendenti anche nuove di handicap, la deroga permanente alla partecipazione alle gare senior nelle manifestazioni regionali e l’istituzione della Classifica Nazionale Master, su base individuale, per l’anno 2012.

Buone notizie sul fronte arbitrale. Il Consiglio Federale ha preso atto, esprimendo soddisfazione, della designazione dei giudici arbitri internazionali Giuseppe Cudia e Corrado Schinelli rispettivamente alle Olimpiadi ed alle Paralimpiadi di Londra 2012.

E’ stato quindi deliberato il piano marketing e comunicazione della prossima stagione. Sono state annunciate due novità importanti sul fronte delle sponsorizzazioni, alle quali si aggiungono Farmentis, De Longhi e Jaguar, che, in un momento di crisi come quello che stiamo attraversando, apporteranno nuova linfa al movimento.

Grazie alla Canottieri Olbia, attiva nel 2011, la Delegazione Sardegna acquista l’ottava società necessaria alla nascita del Comitato Regionale, la cui costituzione è stata deliberata dal Consiglio. A inizio 2012 verrà pertanto convocata l’Assemblea Elettiva. Il Consiglio Federale ha poi dato il benvenuto alla Lago di Candia Sport, nuova società piemontese affiliata alla FIC e presieduta da Elisabetta Bonino.

Prossime Regate

  • Casale Monferrato - 20/01/2019
    Campionato Piemonte Indoor Rowing
    RISULTATI GARE
  • Olbia - 20/01/2019
    Regata Regionale Fondo Remiamo in Gallura
  • Pisa Navicelli - 26-27/01/2019
    Campionato Italiano di Gran Fondo e Regata Nazionale di Gran Fondo

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.