Come aprire un CASP


ROMA, 03 luglio 2010 - Il Comitato Italiano Paralimpico (CIP) ha recentemente approvato un progetto per l’attivazione dei Centri di Avviamento allo Sport Paralimpico.
Il progetto riguarda direttamente anche la Federazione Italiana Canottaggio (Federazione Paralimpica) ed i suoi affiliati.

La priorità dei CASP è la formazione delle basi sportive per ogni disabile, indipendentemente dalla condizione di partenza, affermando l’idea di sport come opportunità di realizzazione della persona. I percorsi di formazione sportiva sono, in primo luogo, dedicati a giovani e potenziali atleti, indirizzati verso l’attività sportiva a loro più congeniale, ma anche a soggetti portatori di disabilità gravi che praticheranno sport con il solo fine ludico. A ogni CASP viene erogato annualmente un contributo pari a 2000 euro, più 100 euro per ogni nuovo tesserato.

In questo documento, vi proponiamo come si può richiedere l’apertura del CASP e quali requisiti deve possedere una società. Sarà poi il CIP a pianificare annualmente l’attività mettendo anche in rete le esperienze di ciascun CASP e organizzando una riunione annuale di tutti i coordinatori regionali. Il ruolo di promozione e assistenza allo svolgimento dell’attività dei CASP spetta, invece, ai Comitati Regionali del CIP.

 

Prossime Regate

  • Casale Monferrato - 20/01/2019
    Campionato Piemonte Indoor Rowing
  • Olbia - 20/01/2019
    Regata Regionale Fondo Remiamo in Gallura
  • Pisa Navicelli - 26-27/01/2019
    Campionato Italiano di Gran Fondo e Regata Nazionale di Gran Fondo

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.