Campionati Italiani Ragazzi ed Under 23: un bronzo ed un quarto posto
 suggellano il successo degli atleti luinesi

LUINO, 16 giugno 2010 - Il Lago di Piediluco (Terni), nello scorso fine settimana, ha radunato buona parte del canottaggio nazionale ospitando i Campionati Italiani delle categorie Ragazzi, Esordienti, Under 23 e Adpative Rowing. Un importante appuntamento remiero per il quale si sono confrontati, in rappresentanza di 113 Società, 926 atleti tra i migliori a livello nazionale che hanno dato vita a 495 equipaggi pronti a contendersi i titoli di Campione d’Italia. In particolare per i vogatori delle categorie Ragazzi ed Under23 le regate costituivano anche un’occasione importante per mettersi in evidenza in vista di una selezione per la Coupe de la Jeunesse di Hazewinkel (Belgio) e per i Mondiali in Bielorussia. La Canottieri Luino ha schierato otto atleti che hanno ben sostenuto il confronto in un contesto competitivo dall’elevatissimo contenuto tecnico conseguendo risultati molto positivi.

Ottima la prova del Doppio Ragazzi di Matteo Rossi e Nicolò Lain che superate brillantemente le durissime fasi eliminatorie, si è aggiudicato un eccellente quarto posto in finale cogliendo un’affermazione di grande soddisfazione per i tecnici Romeo Rota e Lorenzo Lissoni. Meritevoli di menzione questi giovani atleti che nel corso della stagione hanno sempre ben figurato su tutti i campi di regata italiani concretizzando, proprio ai Campionati Italiani, il miglior risultato dell’anno che li colloca ai vertici nazionali della loro specialità.

Un particolare plauso va ai giovanissimi Daniele Venturino, Jacopo Arioli, Andrea Perino e Davide Venturino che hanno gareggiato nel Quattro di coppia Ragazzi.  Dopo aver superato la batteria eliminatoria hanno dovuto arrendersi ai più forti e più esperti concorrenti meritando i complimenti per la determinazione  che ha permesso loro, al primo anno in questa categoria, di accedere alla semifinale ed uscire a testa alta dai Campionati Italiani in una specialità sempre molto selettiva.

Due le imbarcazioni presenti nella categoria Under23 sviluppate in collaborazione tra Canottieri Luino e Garda Salò. Il Due Senza di Marco Lissoni e Alessandro Mondini, in una specialità molto tecnica che ha visto schierati equipaggi di livello mondiale, dopo essere riuscito a superare le eliminatorie, si è aggiudicato un dignitosissimo quinto posto in finale. Ma è stata la fine della giornata di regate che ha riservato il risultato più prestigioso. Nel Quattro senza Stefano del Ferraro, insieme a Niccolò Mattioni, Gianluca Marchi e Mattia Testa, tutti atleti Juniores gareggianti nella categoria superiore, si è aggiudicato il podio tricolore conquistando  una splendida medaglia di bronzo. Una regata condotta con grande determinazione e conclusa alle spalle dei titolati equipaggi della Lario e delle Fiamme Gialle di Sabaudia che imbarcavano atleti nella rosa della squadra nazionale italiana. Per quest’ultimo equipaggio la gara disputata ha rappresentato una prova utile per la loro preparazione tecnica in vista delle prove selettive per i Mondiali di Racice (Repubblica Ceca) e dei Campionati Italiani Junior che si svolgeranno a Mantova il prossimo settembre.


Antonella Manzo
Can. Luino

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.