Firenze campione nel quattro senza Ragazzi femminile!

FIRENZE, 15 giugno 2010 - E chi se lo aspettava… la Canottieri “Firenze” si era recata a Piediluco il 12 e 13 giugno per i Campionati Italiani Ragazzi, Adaptive e Under 23 con tanti sogni nel cassetto, e uno di quelli era una medaglia nel quattro senza Ragazzi femminile. A sorpresa invece, l’unico tricolore portato in riva all’Arno dalle acque del lago umbro è proprio a firma di Beatrice Arcangiolini, Sofia Ferrara, Lucrezia Fossi e Irene Martini, che domina in maniera assolutamente inaspettata la finale andando a conquistare la medaglia d’oro più inattesa.

E dire che la rassegna tricolore era iniziata con una bella delusione, la “sola” medaglia d’argento giunta dal due senza Ragazzi femminile delle stesse Arcangiolini e Ferrara, che dopo aver vinto l’ultimo Meeting Nazionale a Varese un mese fa, a Piediluco sono state costrette ad inghiottire un boccone piuttosto amaro dalla Canottieri Palermo. Una mazzata che avrebbe steso l’autostima di un toro, e che invece ha caricato più che mai le due battute e le loro compagne, che con grande caparbietà sono andate a prendersi il titolo italiano che riporta il circolo bianco-rosso sul tetto del canottaggio femminile, già occupato in passato per diversi anni.

La rassegna Ragazzi poi non ha portato altri metalli, ma le soddisfazioni non sono mancate. Pietro Zileri è stato bravissimo a conquistare la finale del singolo, che vedeva al via oltre sessanta vogatori, chiusa poi al sesto posto, così come un plauso va al quattro con di Guido Giordano, Lorenzo Pietra, Niccolò Ramella, Niccolò Del Bravo e timoniere Giancarlo Rapisardi, tutti al primo campionato italiano e ottimi quinti a soli quattro secondi dal podio.

I cinque appena citati poi con Tommaso Bianchi, Leonardo Albasini e Duccio Romei hanno chiuso al sesto posto una finale dell’otto estremamente competitiva, mentre c’è gloria anche per Leonardo Sarti e Marco Diodati sul due senza, ottavo ma già sorprendente nel conquistare la finale, e per l’esordiente Elisa Muccini, che in singolo non entra in finale ma lotta fino all’ultimo colpo per provarci.

Tra gli Under 23 il sorriso è sulla bocca di tutti: Andrea Marcaccini, Edoardo Gattai, Giacomo Martinelli, Lorenzo Fossi e il timoniere Leonardo Sarti vincono il bronzo sul quattro con, mentre successivamente Marcaccini e Bernardo Nannini vanno a prendersi il medesimo metallo anche sul due senza. Mancano purtroppo due risultati importanti, frutto di situazioni diverse: Gattai e Nannini (tim. Sarti) sul due con giungono solo quarti, pagando le fatiche rispettivamente di quattro con e due senza; Gioia Sacco invece in singolo non riesce a ripetere la medagliata impresa dello scorso anno, e tra le donne arriva quarta, comunque nel mucchio di una grandissima competizione visto che le prime tre classificate (Giada Colombo della Tritium, Valentina Calabrese del Gavirate e Sara Bertolasi del Varese) sono tutte sue compagne di Nazionale e ottime interpreti del canottaggio di coppia, mentre è noto come Gioia abbia trovato la pienezza del suo palmares nella punta (l’oro ai Mondiali Under 23 del 2008 e l’argento ai Mondiali Junior del 2006, sempre sul quattro senza).

In mezzo a questa pioggia di medaglie, due splendide novità: per la prima volta la Canottieri “Firenze” ha portato alle gare due rappresentanti della categoria Adaptive, i disabili fisici, grazie ad una fruttuosa collaborazione con il Gruppo Sportivo “Unità Spinale” di Firenze. Pier Alberto Buccoliero è arrivato secondo nel singolo TA (voga solo con braccia e schiena), Umberto Paterno terzo nel singolo AS (voga solo con le braccia): un esordio fortunato, che si spera possa avere un buon seguito in questo movimento all’interno del circolo bianco-rosso, che in pochi mesi ha tirato su una squadra di cinque elementi.

Adesso la testa va agli impegni con la Nazionale: domenica 20 giugno, sempre a Piediluco, si terranno le Selezioni per i Mondiali Under 23, per quelli Junior e per la Coupe de la Jeunesse. In raduno con le Under 23 c’è Gioia Sacco, mentre Beatrice Arcangiolini e Bernardo Nannini sono in corsa per una maglia importante nel settore Junior; nel frattempo a Firenze il Direttore Tecnico del club Luigi De Lucia preparerà altre barche per mettere in mostra i suoi ragazzi momentaneamente fuori dal giro.

 
Niccolò Bagnoli - Ufficio Stampa Società Canottieri "Firenze" -

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.