L'Internazionale Adaptive su WorldRowing.com


ROMA, 04 maggio 2010 - A distanza di una settimana, WorldRowing.com torna a parlare dell’Italia: dopo aver seguito il FISA Camp e la 24° edizione del Memorial D’Aloja, l’attenzione dell’house organ FISA è rivolta alla regata internazionale di Adaptive Rowing disputata nel week end a Gavirate con la partecipazione di equipaggi provenienti da ben otto nazioni, primo test lungo il percorso che porta a Lake Karapiro (Nuova Zelanda).
Il doppio di Daniele Stefanoni e Stefania Toscano gode del privilegio della copertina: il miglior doppio italiano, secondo Paola Grizzetti, dopo la vittoria di domenica e i quarti posti di Pechino e Poznan.

Nell’articolo, oltre a commentare i risultati, la giornalista neozelandese Melissa Bray riporta le dichiarazioni di Tom Aggar, l’inglese padrone assoluto della specialità del singolo, e sottolinea il ritorno al canottaggio di Paola Protopapa dopo la felice esperienza ai Giochi Paralimpici di Vancouver 2010

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.