Mondiali e Paralimpiadi, confermati i 1000 metri per gli Adaptive


ROMA, 25 febbraio 2010 - Da WorldRowing.com arriva la notizia che i pareri delle Federazioni remiere di tutto il mondo spingono la FISA verso la decisione di mantenere a 1000 metri la lunghezza dei percorsi delle regate internazionali.

In precedenza, il board internazionale aveva proposto di cambiare la distanza, portandola a 2000 metri, in linea con le altre categorie. L’idea nasceva dalla necessità di superare le difficoltà della partenza delle gare del Mondiale Adaptive, difficoltà ben evidenti a Poznan dove gli atleti non hanno potuto vivere la soddisfazione degli applausi del pubblico perché il percorso prevedeva lo start ai 2000 e l’arrivo ai 1000.

Sino alle Paralimpiadi di Londra, invece, gli Adaptive gareggeranno sui 1000 metri.
“Il Consiglio FISA organizzerà forum di discussione sui regolamenti delle gare Adaptive durante i Mondiali 2010 e 2011 affinché lo sviluppo di questa disciplina possa essere affrontata in ogni suo minimo dettaglio”  ha dichiarato il Direttore Esecutivo Matt Smith. 

Serve una soluzione al problema Poznan  dove agli occhi degli addetti ai lavori gli Adaptive sono apparsi come figli di un Dio minore.

Episodi simili non dovrebbero comunque ripetersi anche se la questione rimane aperta.

A Bled, in Coppa del Mondo, il programma Adaptive prevede partenza volanti ai 1000 metri e arrivo sotto le tribune: eventuali cambiamenti solo in funzione delle condizioni meteorologiche.

A Karapiro uno speciale pontile di partenza ai 1000 metri per un permettere agli Adaptive di lottare per centrare l’obiettivo Mondiale godendo della piena attenzione del pubblico. Nel programma ci sarà una pausa di un’ora per sistemare il pontile per la prima partenza Adaptive.  

Per la profondità del lago, il COL di Bled sostiene di non poter fissare pontili ai 1000 metri e sarà proprio la città slovena a ospitare il Mondiale abbinato alle qualificazioni paralimpiche 2011.

“Ci riuniremo  a Lione dal 10 al 14 marzo e parleremo di questa importante problematica – sostiene Paola Grizzetti (membro della Commissione FISA Adaptive Rowing) – Se Bled non risolve il problema del pontile ai 1000 metri, le qualificazioni paralimpiche potrebbero tenersi in altre sedi perché le partenze volanti sono ritenute inaccettabili”.

Prossime Regate

  • Candia Canavese - 23-24/03/2019
    Meeting Nazionale Giovanile e Master
    Meeting Nazionale Giovanile e Master
    RISULTATI GARE
    Equipaggi Regionali
    RISULTATI GARE
  • Sabaudia - 23-24/03/2019
    Meeting Nazionale Giovanile e Master
    Meeting Nazionale Giovanile e Master
    RISULTATI Domenica
    RISULTATI Sabato
    Equipaggi Regionali
    RISULTATI GARE

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.