Row Force One c’è!


MILANO, 15 febbraio 2010 - Magari qualcuno l’ aveva dimenticato, forse qualcuno non ci pensava più, invece non è così. Da Roma a Torino il “Row Force One” torna in acqua. Sono cambiati i componenti, ma non è cambiato lo spirito: promuovere il canottaggio e dimostrare la grande unione che i rappresentati del canottaggio regionale nutrono. L’avventura, iniziata alla regata di fondo di Roma, vuole confermare il famoso proverbio “l’unione fa la forza” con lo scopo di poter rendere il canottaggio sempre più importante nella storia del sport.

A bordo dell’ammiraglia sono saliti Davide Tizzano (Campania) , Stefano Mossino e Umberto Dentis  (Piemonte), Fabio Patrignani (Marche), Stefano Bellio e Paolo Caprari (Liguria),

Antonio Bassi e Lorenzo Lissoni (Lombardia).

L’otto presidenziale ha aperto il sipario sulla seconda giornata di gare, la loro esibizione infatti ha preso il via alle 9.45, prima dell’inizio del fitto programma domenicale. A dare il ritmo all’equipaggio è stato il due volte Campione Olimpico Davide Tizzano. A seguire il suo passo non c’erano campioni o ex campioni, ma semplici appassionati di sport che hanno dimostrato grande voglia di fare. 5500 i metri percorsi dai dirigenti in body, una distanza importante che ha permesso di aumentare l’affiatamento dei membri.

L’armo sul traguardo è stato accolto dai tanti sostenitori delle singole società che hanno deposto le “bandiere” dei club per applaudire lo sforzo ricco di significato. L’unione infatti, partita dai Presidenti, è sfociata in un affiatamento anche tra le singole realtà ed il primo obiettivo del progetto è stato raggiunto.

Anche la divisa è stata curata nei minimi dettagli. Di Bi, sponsor tecnico del Row Force One, continua a credere nel progetto supportando l’otto presidenziale nei minimi dettagli.

Soddisfazione unanime per la prova disputata, “questo messaggio è molto importante per il canottaggio, una esperienza goliardica che fa divertire e diverte”.

Vedere sulla stessa imbarcazione un campione olimpico ed un “atleta” che rema a pala fissa e’ stato molto divertente ed e’ la dimostrazione di un canottaggio adatto proprio a tutti!

Grande invidia da parte dei Presidenti “assenti” ma nello stesso tempo grande supporto “psicologico”  e condivisione di questa iniziativa goliardica/sportiva. Si vocifera, che per la prossima uscita dell’ammiraglia presidenziale, vengano fatte delle prove valutative, test al remoergometro dopo ovviamente una gustosa cena!

Se la prima uscita voleva forse essere una prova, la seconda ha confermato la determinazione per la promozione del remo. Ora non ci resta che aspettare la prossima uscita del Row Force One, l’armo dei presidenti vicino anche agli atleti.

Row Force One episodio tre……Coming soon……PISA ?

 

Luca Broggini
Row Force One.

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.