Torino: Lombardia in splendida forma


MILANO, 15 febbraio 2010 - Neve, sole e 1500 atleti hanno resto Torino il centro del canottaggio nazionale per un intero week end. È stata la Canottieri Esperia ad organizzare il tradizionale appuntamento invernale, un’ occasione importante per la valutazione della preparazione degli atleti dopo il lungo allenamento invernale. Le società lombarde si sono presentate in ottima forma e i risultati hanno permesso agli atleti di mettersi in luce davanti a i CT della nazionale italiana presenti per l’occasione. La soddisfazione più grande per il Comitato è arrivata dai 22 atleti che hanno vestito la maglia verde. Tre equipaggi, tre regate e tre medaglie: due ori e un argento.

La prima regata è stata quella dell’otto ragazzi, tassello fondamentale del nuovo progetto che la Commissione Tecnica Regionale di Giambattista Della Porta con Osvaldo Morganti e Giulio Sala ha intrapreso dai primi di gennaio. La categoria ragazzi non ha obiettivi ambizioni e difficilmente può mirare alla maglia azzurra, il Comitato però ha deciso di darglieli continuando i raduni e il percorso formativo anche in questa categoria. L’otto di Marian Pavel (Baldesio), Davide Gerosa (Lario), Stefano Morganti (Menaggio), Guglielmo Carcano e Matteo Tettamanti (Moltrasio), Mattia Tognetti (Corgeno), Stefano Faggi e Andrea Della Fontana (Moto Guzzi) è partito molto forte e questo gli ha permesso di acquistare sicurezza. A metà percorso i primi sorpassi e sul finale l’aumento di velocità ha permesso di chiudere con un buon margine di vantaggio. 17 i secondi di distacco su Aniene e 25 su Gavirate.

La seconda prova, fondamentale per il futuro degli junior lombardi, ha regalato una soddisfazione esemplare. Marco Marcelli e Giacomo Panizza (Moto Guzzi), Matteo Macario e Paolo Ghidini (Sebino), Davide Tabacco (Moltrasio), Leonardo Ripamonti (Tritium), Fabio Vigliarolo (Gavirate), Marsel Nikaj (Varese) sono partiti 20 secondi prima dell’ otto della nazionale italiana e hanno cercato di controllarli alle spalle fino in fondo. L’impresa è riuscita e l’otto lombardo ha chiuso in argento con soli 11 secondi di differenza dall’armo azzurro.

Il programma per gli equipaggi in maglia verde è terminato con il quattro di coppia ragazzi femminile. A bordo Valentina Rodini (Bissolati), Chiara Ondoli (De Bastiani), Veronica Calabrese e Francesca Saporiti (Gavirate). Le ragazze hanno imposto un grande ritmo alla barca, il passo energico ha fatto sì che raggiungessero ben 2 imbarcazioni. Ciò ha quindi assicurato 30 secondi di vantaggio e la medaglia del metallo più prezioso.

Soddisfatto il Presidente Antonio Bassi: “Anche questa volta gli atleti hanno dimostrato carattere, ringrazio tutte le società per la disponibilità in favore del Comitato”.

Alla luce di questi risultati i raduni continueranno e i progetti stagionali saranno sostenuti ancora di più.

                                                                   

Luca Broggini
Uff. Stampa FIC Lombardia

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.