Coppa Italia di Fondo, 10 ori in Lombardia


GAVIRATE, 21 novembre 2010 - Gare bagnate a Gavirate in occasione della Prima Prova di Coppa Italia di Gran Fondo. 550 atleti e 260 equipaggi le presenze dell’evento che ha richiamato il mondo remiero nazionale sul Lago di Varese. Numeri di qualità e regate spettacolari le prerogative dell’appuntamento agonistico. Tra gli aspetti di maggiore interesse non possiamo dimenticare le partenze in linea che hanno garantito una sana rivalità sul percorso. 6000 i metri da affrontare, partenza alla Schiranna e arrivo sul lungolago di Gavirate. Qualche problema di direzione per gli equipaggi nell’ultima fase di gara. Prezioso l’intervento del giudice Ferruccio Calegari che col suo megafono ha cercato di riportare gli equipaggi in traiettoria.

19 le regate disputate durante la giornata, ben 10 le vittorie dalle società che fanno capo al Comitato.
La più titolata è stata la Canottieri Gavirate. Primo il quattro di coppia cadetti femminile di Cesarini, Cova, Festa, Martin. Stessa sorte per il quattro Under 43 di Carcano, Mascetti, Sandini e Ribolzi. Oro anche per il quattro master femminile di Bruni, Niada, Sampiana e Travaini. Conferma importante per Calabrese nel singolo Senior femminile, prima come alla Coppa Insubria di sabato.

La canottieri Lario ha siglato la vittoria del quattro di coppia cadetti con Coan, Minussi, Pizzetti e Rainoldi. Oro lariano anche con il due senza di Stradella e Wurzel (nella foto).
Due gli ori per la Corgeno. Il primo è arrivato dal due senza ragazze di Broggini e Macrì, il secondo dal quattro master di Caresano, Corazza, Gonti, Manzoni.
È stata Arianna Ragnoli la portabandiera della D’Annunzio, vincitrice del singolo ragazzi femminile.

Vittoria lombarda anche nell’ultima regata, quella del singolo junior femminile. Giada Colombo non ha perso occasione e anche la Tritium è rientrata con un oro sulle spalle.
Durante le premiazioni è stato anche assegnato il Trofeo Calabretto, riservato alla prima società classificata in occasione del Meeting Nazionale Allievi e Cadetti di Ravenna. Il premio è volato a Mandello del Lario, alla Canottieri Moto Guzzi.
Le regate si sono chiuse in perfetto orario, la pioggia non ha intimorito i canottieri nazionali. Ora si guarda già a Roma, sede del prossimo appuntamento nazionale di fondo.


Luca Broggini
Uff. Stampa FIC Lombardia

 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.