Corso per allenatori di 2° livello e bilancio Formazione


ROMA, 29 settembre 2010 - Anche quest’anno la Federazione Italiana Canottaggio promuove e organizza il corso per allenatori di 2° livello  in collaborazione con i Comitati e le Delegazioni Regionali.

Cambia il format rispetto agli anni precedenti lasciando più spazio alla formazione a distanza.
Si passa da tre week end di 16 ore ciascuno presso il docente formatore del Comitato Regionale d’appartenenza a uno soltanto. Il candidato avrà poi una settimana di tempo per preparare la prova pratica e, successivamente, potrà scaricare tutti i documenti per lo studio individuale da Canottaggio.net. Dal 7 al 12 dicembre settimana obbligatoria a Piediluco per il conseguimento della qualifica di 2° livello. Va sottolineato che coloro che in passato hanno superato la fase regionale, senza  però terminare quella nazionale, potranno completare il proprio percorso iscrivendosi direttamente alle prove di Piediluco ma lo potranno fare entro due anni altrimenti perderanno ogni diritto e dovranno iniziare nuovamente il corso.

Il consigliere federale addetto alla Formazione  Sergio Morana riepiloga il lavoro svolto dal settore.
 “Il nuovo settore Formazione, guidato dal DT Antonio Alfine e corroborato dall’intensa attività del giovane tecnico napoletano Flaviano Ciriello, ha posto una particolare attenzione nella revisione dei contenuti dei corsi privilegiando alcune linee d’intervento: per i primi livelli si è data particolare importanza alla preparazione degli atleti più giovani mentre il corso di secondo livello si presenta come un intervento formativo tendente a dare una preparazione completa al candidato”.

Morana spiega le intenzioni che hanno portato a questa scelta.
“Il secondo livello vuole essere uno stage in qualche modo esaustivo, che permetta di formare tecnici perfettamente in grado di affrontare l’impegno di dirigere un settore agonistico. Di conseguenza il successivo terzo livello, di cui il settore Formazione sta avviando la predisposizione e che speriamo di attivare entro la prossima primavera, sarà un’occasione di particolare approfondimento qualitativo per tecnici già esaurientemente formati”.
Formazione a distanza e informatizzazione dei corsi.
“Ritengo anche molto importante l’attivazione di procedure informatiche che permetteranno di ridurre sia i costi che i tempi e  l’impegno organizzativo dando la possibilità ai candidati di avviare la propria preparazione già da casa propria”.

La strada del settore Formazione si incrocerà anche con quella del settore Tecnico.
“Il settore Formazione non è solo impegnato nella predisposizione dei corsi Allenatori e della tradizionale conferenza annuale: infatti è allo studio un intervento a supporto della divulgazione dei nuovi programmi di allenamento federali per il 2011 che il settore Tecnico ha già in avanzato stato di preparazione. A tale scopo il Consiglio Federale prevede un potenziamento del settore che risulta centrale dal punto di vista dello sviluppo e dell’approfondimento delle metodiche e delle tecniche di allenamento”.