Timonieri a confronto: Andrea Lenzi e Alessandro Franzetti GAVIRATE, 02 maggio 2009 - Storie di timonieri, Andrea Lenzi e Alessandro Franzetti: ventuno anni il primo, diciotto da compiere il prossimo 16 maggio il secondo.
Campione mondiale e campione paralimpico a confronto: questione di grinta, di concentrazione e abilità nel trasmettere giuste sensazioni all’intero equipaggio.
Per Andrea Lenzi “il primo campionato del mondo in quattro con non si dimentica anche se andò male: in barca con noi c’era il campione mondiale e medaglia d’oro olimpica Simone Raineri”.
Gifu 2005: prende il via qui la storia di Franzetti. “Avevo già vinto un titolo nel quattro con Esordienti e Paola mi disse se volevo provare a timonare gli Adaptive: accettai al volo, le sfide mi sono sempre piaciute”.
Da Gifu a Pechino: roba super! “Un’esperienza, scusate il gioco di parole, straordinariamente straordinaria… Tensione enorme per la sfida con gli inglesi: loro puntavano a vincere, come i tedeschi. Noi italiani riuscivamo a essere più rilassati: ridevamo e scherzavamo, poi la gara, la grande festa con lo spasso totale e birra a fiumi”.
Andrea, campione mondiale a Eton 2006 e doppio bronzo tra Hazewinkel 2006 (under 23) e Monaco 2007, si avvicina solo adesso agli Adaptive.
“Bella esperienza, questi ragazzi sono molto preparati: mi sono trovato subito a mio agio, spero anche loro”.
Tempo di esperimenti per il formidabile ‘quattro con’ paralimpico. “Stiamo cambiando la formazione, Daniele Signore e Paola Protopapa sono pari come Mahila Di Battista e Andrea Bozzato” spiegano entrambi.
E lavorare con i disabili mentali? “E’ più difficile – racconta Franzetti –“Serve farli rimanere concentrati perché ogni minimo rumore è motivo di distrazioni”.
Professione timoniere, fuori i requisiti! “Serve pazienza e ovviamente pesar poco – dice Andrea - La direzione è il problema minore”.
“Giovanni ci dice sempre di essere l’allenatore in barca” incalza Alessandro – Per i ciechi uso le espressioni to (attacco) e via (finale)”.
Lenzi confessa. “A volte mi faccio prendere troppo dall’entusiasmo: scappano anche le parolacce, voglio farli sentire i più forti”. Ma non solo. “Mento anche sui distacchi: a volte non siamo indietro di una barca sola ma di due, ma so che una mezza bugia può servire”.

 

    •    RISULTATI
    •    Start List Internazionale Adaptive
    •    Speciale Internazionale Adaptive

Prossime Regate

  • Pisa Navicelli - 26-27/01/2019
    Campionato Italiano di Gran Fondo e Regata Nazionale di Gran Fondo
    Campionato Italiano di Fondo
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    Elenco Equipaggi Iscritti
    Tricolore Master
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    Elenco Equipaggi Iscritti
    Eq. Regionali Cadetti e Master
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    Elenco Equipaggi Iscritti

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.