Efrem Morelli, Dal nuoto al canottaggio alla ricerca di un altro pass paralimpico

di Marco Callai

GAVIRATE, 01 maggio 2009 - Dalle Paralimpiadi di Pechino nel nuoto a un futuro da vogatore Adaptive: Efrem Morelli, ventinovenne in forza alla Canottieri Flora di Cremona, è un atleta tanto grintoso quanto riflessivo che nella vita di tutti i giorni gestisce tre autolavaggi.
Le sfide difficili non lo spaventano ma anzi lo stimolano a dare il massimo delle proprie energie.
“Da nove anni sto su una sedia a rotelle a causa di un incidente in moto ma da cinque nuoto e l’obiettivo Paralimpiadi centrato lo scorso anno è stato il coronamento di grandi sforzi”.
Decimo nei 100 rana, risultato importante ma non sufficiente per far scattare la molla di un nuovo stimolo natatorio.
“Non registro particolari differenze tra nuoto e canottaggio: i muscoli che lavorano sono quasi gli stessi ma attualmente preferisco di gran lunga remi e barche perché sanno regalarmi splendide sensazioni ma soprattutto un nuovo traguardo da raggiungere: Londra 2012”.
Idee chiare per Efrem, rinfrancato dalla prima prova nazionale all’Idroscalo. “Ho vinto in singolo, non posso proprio lamentarmi”.
Si torna a Pechino con la mente per sottolineare “l’organizzazione eccezionale, i cinesi non hanno sbagliato niente. Fin troppo precisi, si percepiva un clima positivo: tutto calcolato al centesimo, nessun errore”.
Se si è avvicinato al canottaggio è grazie al campione paralimpico Daniele Signore. “Mi ha convinto subito: lui la medaglia l’ha già vinta, io voglio un’altra chance anche se adesso, dopo quattro anni ad alto livello nel nuoto, vorrei vivere questa stagione con più calma per poi programmare le qualificazioni”.
E infine del canottaggio un’impressione chiara se l’è fatta: “C’è maggiore professionalità, lo tocco con mano quando vedo lavorare Paola, Giovanni e il Dottor Poli”.
 

    •    Start List batterie
    •    Speciale Internazionale Adaptive

Prossime Regate

  • LINZ-OTTENSHEIM - 25/08-01/09/2019
    World Rowing Championships
  • PATRASSO - 25-27/08/2019
    Mediterranean Beach Games

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.