4° Consiglio federale a Piediluco

ROMA, 22 aprile 2009 - Sabato scorso il Centro Nazionale di Piediluco ha ospitato il quarto Consiglio Federale, questa volta abbinato alla Consulta dei Presidenti e Delegati regionali come gią accaduto a Milano lo scorso 17 gennaio.

Sul tavolo degli intervenuti, i documenti relativi alle recenti novitą: l'attivazione dello Sportello per le Societą sul rinnovato sito federale, la Convenzione IUSM per la formazione degli allenatori di canottaggio nel mondo dell'universitą. Un proficuo scambio di opinioni e idee č avvenuto attorno alla bozza del calendario 2010.

Il Presidente Enrico Gandola ha presentato la relazione al bilancio di esercizio 2008 e illustrato le variazioni di bilancio 2009 per la riallocazione dei risparmi ottenuti sulle assicurazioni e sui canoni locativi delle macchine d'ufficio della segreteria federale e del Centro Tecnico di Piediluco.

Il Consiglio Federale ha poi deliberato lo stanziamento di fondi per i nuovi corsi allenatori prossimi a partire, per la comunicazione periferica grazie ai 15.000 euro destinati agli uffici stampa regionali e per la promozione, lo sviluppo e il miglioramento dei bacini remieri (25.000 euro): in quest'ultimo caso l'assegnazione del contributo avverrą in base a validi progetti presentati, attraverso i Comitati, dalle Societą che saranno stimolate a ricercare altre fonti di finanziamento presso enti pubblici e privati.

Altra novitą č il Codice di Comportamento Etico Sportivo, documento che si pone l'obiettivo di racchiudere ed esprimere i valori di riferimento cui la Federazione intende ispirarsi nella conduzione di tutte le attivitą connesse alla vita federale: un insieme di regole da richiamare nel corso della pratica sportiva.

Il Consiglio Federale ha poi formato la nuova Commissione Carte Federali: il vicepresidente vicario Stefano Comellini sarą il referente e coordinerą l'attivitą di Giosuč Vitagliano, Fabio Bolcic e Claudio Salvagni. Nella Commissione Antidoping, rispetto alla composizione precedente, si registra l'inserimento del dottor Roberto Cresci.

In seguito al recente ingresso della FIC nel novero delle Federazioni Paralimpiche, il Presidente Gandola siederą all'interno del Consiglio del CIP.

Il Consiglio Federale ha approvato i regolamenti della Commissione Tecnica Nazionale e Regionali, la convenzione e il regolamento sanitario relativo agli Special Olympics (disabili mentali) e la normativa per l'assegnazione dei premi ad atleti, tecnici societari, societą, Commissari Tecnici e Direttore Tecnico.