Tricolori a Ravenna: il saluto del Presidente della Canottieri Ravenna


RAVENNA, 08 settembre 2009 - Dall'11 al 13 Settembre si svolgerà a Ravenna la più importante competizione remiera dell’anno durante la quale si conferiranno i titoli Italiani delle varie specialità del canottaggio.
Le gare si effettueranno sul bacino remiero della Standiana e saranno organizzate dalla Società Canottieri Ravenna 1873.
Corre l’obbligo di soffermarsi sulle qualità e potenzialità di questo bacino di canottaggio che ogni anno ospita manifestazioni di grande rilievo dimostrandosi ogni volta un impianto che soddisfa appieno le più disparate esigenze degli atleti, delle Società, degli Arbitri e anche del pubblico che riesce, caso pressoché unico in Italia, a vedere le gare in tutto il loro sviluppo.
Questo bacino, di proprietà del Comune di Ravenna che ne ha anche pagato per intero anche l’intero l’allestimento,e gestito dalla Società canottieri Ravenna 1873, è l’unico campo di gara che per le sue dimensioni ( l’impianto nel suo complesso ha una superficie di 145 ettari ) riesce a garantire la concomitanza tra le varie fasi di gara e pre gara, permettendo di fare coesistere il riscaldamento con l’attesa per l’allineamento e le fasi di gara, senza che vi siano antitetiche sovrapposizioni.
Il parametro migliore per valutare un campo di gara è senza dubbio quello di sondare le risposte delle varie Società e su questo piano la Standiana, e Ravenna, non temono confronti perché gli aspetti logistici (raggiungibilità del luogo ) e l’infrastrutturazione turistica della zona non hanno pari, mentre per gli aspetti tecnici gli ampi ed impareggiabili spazi che offre la Standiana permettono ad atleti e tecnici di lavorare sulle imbarcazioni da gara con il massimo agio senza essere costretti in spazi angusti come avviene in altre realtà.
Il Comitato Organizzatore della Canottieri Ravenna ha affrontato in questi ultimi dodici anni ( cioè dalla inaugurazione ufficiale della Standiana del settembre 1997 ) situazioni di ogni tipo dimostrandosi sempre all’altezza, anche nei frangenti più complicati, e questa organizzazione e questo impianto ( al pari di un sistema organizzativo Ravennate che non è secondo a nessuno anche a livello internazionale ) son oramai pronti ad affrontare impegni di livello superiore per i quali peraltro sono già stati candidati ( Campionati Europei e Master Regatta ) ma che per raggiungere tale obiettivo necessitano di un supporto ed un ruolo Federale sino ad oggi mancato.
Il canottaggio per decollare anche nel cuore e nella mente dei ragazzi ( ma anche in quello degli indispensabili Sponsor ) ha l’ineludibile necessità di proporre e fare vivere eventi di assoluto livello qui sul nostro territorio nazionale, e per potere essere sicuri che questo possa avvenire e fornire garanzie di riuscita ( cosa non sempre avvenuta nel passato ) necessita di organizzazioni sicure ed impianti efficienti e funzionali.
Ravenna, la sua Canottieri e la Standiana offrono, a nostro avviso, la migliore sintesi che attualmente si possa avere in Italia e questo “sistema”, collaudato già in più occasioni e che si mostra a voi anche in questa occasione coeso e proiettato al risultato finale, si candida ancora una volta per impegni di livello Internazionale sicuro che saprà ancora una volta fornire il migliore risultato possibile nell’interesse di uno sport, il canottaggio, che rappresenta uno dei pilastri della storia sportiva Olimpica del nostro paese.

Dr. Claudio Miccoli
Presidente A.S.D. Società Canottieri Ravenna 1873

 

•   Clicca per lo Speciale Campionati Italiani di Ravenna >

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.