REGATA INTERREGIONALE E INTERNAZIONALE AD INVITO
 TRIESTE, BARCOLA - 25 MAGGIO 2008

TRIESTE, 25 maggio 2008 - Nonostante le condizioni meteomarine poco favorevoli, con vento da sud est e mare che si è andato via via formando nella corso della mattinata, si è svolta sul campo di regata di Barcola la regata interregionale (ed internazionale ad invito), organizzata dal pool della Sacchetta (Ginnastica Triestina, Canottieri Trieste e Adria), in collaborazione con il Comitato regionale della Federcanottaggio. Presenti quasi 400 atleti in rappresentanza di tutte le società regionali, ed alcune della vicina Austria e Slovenia. Assente il gruppo senior impegnato nei Cnu a San Miniato, le gare si sono rivelate molto equilibrate nei risultati, e nelle relative classifiche. Affollate quelle delle categorie giovanili, che in molti casi, in special modo in tarda mattinata, hanno vissuto sugli equilibrismi dei più giovani chiamati a dare il meglio di loro stessi su un’onda al traverso che dava non poco fastidio ai concorrenti. Ben delineato il panorama regionale con il Saturnia (8 vittorie) leader nei cadetti e tra i senior, con delle buone individualità, non ultima quella Gaggi Slokar, protagonista in coppia con la Ferrarese in una delle gare più interessanti della giornata: il doppio juniores. Una Pullino Muggia (9 vittorie) in forma tra i più giovani, capoclassifica negli allievi B e C, e tra i ragazzi, con un occhio di riguardo per questi ultimi sia tra i maschi che tra le femmine, tutti al primo anno in categoria. Nettuno (6 vittorie) da enplein in campo juniores, con un gruppo che si è agevolmente imposto nella vogata di coppia, e dal quale ci si aspetta un futuro tinto d’azzurro. Timavo Monfalcone (6 vittorie) che se può fare affidamento su uno dei migliori sculler under 23 (Romano), segna un po’ il passo in campo femminile, mentre tra i ragazzi (e nel vivaio), lancia dei forti segnali di risveglio. E poi le altre realtà regionali in lenta ma continua crescita come la Canottieri Trieste e la Canoa San Giorgio, ai quali, forti di tecnici valenti, serve del tempo per una progressiva maturazione dei propri equipaggi. Tra i seniores, la posta in palio non è mai stata così equamente divisa tra i club regionali con Saturnia (2 senza – Crevatin/Milos), Timavo (singolo - Romano), Pullino (singolo pesi leggeri - Zobec) e Nettuno (4 di coppia – Zacchigna/Bon/Minca/Crevatin)), con una vittoria a ciascuno, mentre il singolo femminile (Saijncic dell’Izola) ed il doppio senior (Hrvat/Davidovic – Argo) erano ad appannaggio dei club sloveni. Tra gli under 18, tolto il 2 senza vinto dall’Argo (Krek/Tomazincic), il resto, al maschile era biancoverde, con gli atleti (alcuni dei quali in predicato di vestire la maglia azzurra) della Nettuno, in primissimo piano, a cominciare dalla doppietta nel singolo (Miccoli e Sverko), quella del doppio (Miccoli/Kjuder e Covri/Deluca), per concludere con il 4 di coppia (Zacchigna, Bon, Minca, Crevatin), in gare dove il confronto con gli avversari era spesso solo nei primi metri di gara. Tra le juniores, la lotta per il primato era tra Saturnia e Timavo, con le monfalconesi in difficoltà su un campo mosso come quello barcolano; tra queste, unica la Locci a tagliare per prima il traguardo a dimostrazione di essere attualmente l’atleta più in forma, mentre per le barcolane, un doppio ambizioso (Gaggi Slokar/Ferrarese), in odore di titolo tricolore ha saputo tenere a debita distanza le quotate avversarie. Nelle classifiche per categorie: 3 ad appannaggio della Pullino (allievi B, C e ragazzi), 2 per il Saturnia (cadetti e seniores) ed 1 per la Nettuno (juniores). In quella per società, vittoria del Saturnia (251 punti), seguita da Timavo (163) e Pullino (156).

Risultati: 2 senza senior: Crevatin/Milos (Saturnia), 4 di coppia ragazzi: Calligaris, Benco, Sferza, Parma (Saturnia); doppio juniores I serie: Miccoli/Kjuder (Nettuno); II serie: Covri/Deluca (Nettuno); singolo ragazze I serie: Piccirillo (Pullino); II serie: Casali (Saturnia); singolo allieve B I serie: Pregelj (Argo); II serie: Haipel (Pullino); doppio allievi B I serie: Apostoli/Nicolini (Pullino); II serie: Centazzo P. – Centazzo S. (Timavo); doppio master femminile: Paravia/Spadaro (Sgt); doppio master maschile: De Pol/Signorelli (Saturnia); singolo allievi C I serie: Saksida (Argo); II serie: Cernic (Timavo); III serie: Lamesa (Pullino); singolo seniores femminile: Saijncic (Izola); doppio seniores: Hrvat/Davidovic (Argo); 2 senza ragazzi: Baldini/Visintin (Pullino); 4 di coppia juniores: Zacchigna/Bon/Minca/Crevatin (Nettuno); singolo juniores femminile I serie: Locci (Timavo); II serie: Grbec (Saturnia); doppio ragazze: Piccirillo/Caretto (Pullino); singolo allievi B I serie: Toneatto (San Giorgio); II serie: Benco (Adria); doppio cadetti: Montalbano/Persoglia (Cmm); singolo allieve C: Zullich (Pullino); doppio seniores femminile: Saijncic/Hotujec (Izola); 2 senza juniores: Krek/Tomazinic (Argo); singolo seniores: Romano (Timavo); singolo pesi leggeri I serie: Zobec (Pullino); II serie: Sandic (Izola); doppio ragazzi I serie: Donat/Duchic (Nettuno); II serie: Baldini/Palumbo (Pullino); 4 di coppia cadetti: Pregarc/Delfar/Pangos/Delfar M. (Piran); singolo cadette: Savanovic (Izola); doppio cadette: Sandic/Rozac (Izola); singolo cadetti I serie: Praodan (Dlf); II serie: Reghini (Dlf); III serie Mansutti (Cmm); singolo juniores I serie: Miccoli; II serie: Japelj (Izola); doppio juniores femminile: Gaggi Slokar/Ferrarese (Saturnia); 4 di coppia seniores (Zacchigna/Bon/Minca/Crevatin (Nettuno); singolo ragazzi I serie: Kastelic (Piran); II serie: Bortolotti (Timavo); III serie: Bellè (Timavo); 2 senza cadetti: Peraz/Rocchetti (Saturnia); 4 di coppia/4 senza master: Camerini/D’Ambrosi/Dessardo/Tolusso (Saturnia).

Maurizio USTOLIN