Nazionale Adaptive - Torino. 18 maggio 2008
BUONA PARTECIPAZIONE DI ATLETI E DI TIFOSI NONOSTANTE LA PIOGGIA!

Nonostante un’incessante pioggia si sono svolte domenica 18 le regate del 1^ Meeting Nazionale Adaptive Rowing – Waiting for Beijing 2008.
Come da previsione si sono avvicendati in acqua un centinaio di atleti, provenienti dalle più importanti società remiere del panorama paralimpico italiano, che si sono confrontati tra gare nazionali, gare promozionali e sfilata in Dragon Boat.

Di grande spessore agonistico le gare del doppio TA (busto e braccia) dove si è vista la vittoria del misto federale Stefania Toscano e Daniele Stafanoni, davanti al misto Caprera-Gavirate, sempre federale, composto da Luca Piccinino e Massimo Spolon, e all’equipaggio del CUS Torino Giuseppe Condello e Valerio Corvino.
La vittoria del Singolo Maschile A (braccia) è andata al singolista Simone Miramonti, di Gavirate, qualificatosi per Pechino durante lo scorso mondiale di Monaco.
La finale dei quattro con timoniere è andata all’equipaggio di casa, composto da Prelato Sergio, Vallero Roberto, Prudenzano Alberto, Stella Emma e Imasso Elena (timoniera)tesserati per l’Armida e facenti parte della Polisportiva UIC Onlus, arrivati davanti a tre equipaggi di Gavirate.

La seconda parte della manifestazione ha visto il via delle categorie promozionali, che sempre sotto un impietoso scroscio di pioggia hanno dato vita ad emozionanti confronti.
La formula scelta per queste partenze è stata quella di proporre equipaggi misti composti da giovani atleti “Adaptive”, ragazzi dei corsi di avviamento al canottaggio (C.A.S.) e campioni e promesse del canottaggio italiano.
Molto emozionante è stato il percorso effettuato dall’equipaggio dell’imbarcazione Dragon Boat che ha dimostrato grande determinazione e sportività, essendo composto in prevalenza da neofiti del remo.

Sotto un tendone gremito di persone si sono svolte le premiazioni effettuate dalla madrina Tiziana Nasi, Presidentessa del Comitato per le Paralimpiadi di Torino 2006 e Presidentessa del CIP Piemonte, e da Giuseppe Barreri, membro del Consiglio della Federazione Italiana Canottaggio, in un clima di gioia e di sana sportività.
I trofei messi in palio sono stati così distribuiti: il Trofeo “Waiting for Beijing” 2008 alla società Canottieri Gavirate per la società prima classificata, e il Trofeo “Compagnia di San Paolo” alla S.Canottieri Armida per il primo quattro con timoniere classificato.
Un omaggio particolare è stato rivolto a Cristina Ansaldi, organizzatrice e promotrice della manifestazione, e a Paola Grizzetti, Direttore Tecnico Federale del settore Adaptive Rowing e Allenatore della Canottieri Gavirate.
Quando ormai la pioggia aveva smesso di cadere, la premiazione si è conclusa con una simpatica foto di gruppo.

Una particolare iniziativa si è svolta nella giornata di domenica, in parallelo e dopo le regate remiere nella porzione di parco nei pressi dell’Armida: un gruppo di volontari dell’Unione Ciechi di Torino ha messo a disposizione la propria “esperienza” guidando in un percorso nel parco tutti quanti abbiano voluto sperimentare , bendati e guidati, le difficoltà e le sensazioni di usare sensi diversi dalla vista.

I ringraziamenti vanno a tutto lo staff di volontari e tifosi che hanno appoggiato e sostenuto la manifestazione.
Inoltre si ringraziano la Compagnia di San Paolo, la Regione Piemonte, la Provincia di Torino, il Comune di Torino, la Polisportiva Onlus dell’Unione Italiana Ciechi e l’Ente Parco Fluviale del Po torinese.


Comunicato SC Armida