CONCLUSI A ZAGABRIA I CAMPIONATI EUROPEI
UNIVERSITARI DI CANOTTAGGIO


Zagabria
– Sul classico bacino di Jarun (nella foto, uno scorcio della tribuna) si è conclusa sabato 30 agosto la IV edizione dei Campionati Europei Universitari di canottaggio, organizzati da Eusa e Federazione Universitaria Croata, con la partecipazione di 58 università europee di Spagna, Ungheria, Austria, Polonia, Olanda, Francia, Gran Bretagna, Germania, Italia, Serbia, Croazia, Slovenia, Svizzera e Israele. Col maggior numero di università presenti la Francia (12). Il Cus Milano aveva organizzato la partecipazione di tutte le sedi universitarie milanesi sotto la sigla unificata di “Università di Milano”. Il maggior numero di equipaggi iscritti è stato registrato nel doppio maschile, con 12 formazioni. La coordinazione tecnica della partecipazione italiana è stata di Franco Zucchi. Il migliore risultato dei milanesi è stato la vittoria nel quattro di coppia maschile, dove erano iscritti 9 equipaggi. Il Comitato Lombardia della Federazione Italiana Canottaggio ha espresso apprezzamento per l'interessante iniziativa promossa dal Cus Milano.

Ferruccio Calegari
Ufficio Stampa FIC Lombardia



I RISULTATI 

Maschili

4 senza pesi leggeri
: 1. Bygdgoszcz (Pol) 6'23”00, 2. Amsterdam 6'27”31, 3. Oxford 6'28”06, 7. MILANO (Luca Martin/Politecnico, Paolo Maneo/Politecnico, Francesco Fumagalli/Università Cattolica, Eduardo Nartelli/Politecnico) 6'38”67.
Doppio: 1. Univ. H. Poincaré  – Nancy (Fra) 6'53”18, 2. MILANO (Giacomo Alberganti/Università degli Studi Milano, Davide Buffoni/Politecnico) 6'58”16, 3. Univ. Rijeka – Fiume (Cro) 7'06”17.
4 senza: 1. Zagabria 6'11”27, 2, Univ. of Economics (Pol) 6'16”42, 3. Amburgo 6'25”29, 5. MILANO (Paolo Maneo/Politecnico, Francesco Fumagalli/Università Cattolica, Filippo Moscatelli/Politecnico, Elia Tadia/Università Milano Bicocca)  6'43”43.
Quattro di coppia: 1. MILANO (Michele Peretti/Politecnico, Matteo Buzzi/Politecnico, Marco Bazzani/Politecnico, Luca Martin/Politecnico) 6'11”88, 2. Hannover 6'16”06, 3. Nottingham 6'18”19.
Singolo: 1. Univ.of Economics (Pol) 6'54”71; 2. Zagabria 7'00”70, 3. Ist. Sup. d'Osteopathie – Lione 7'01”79, 7. MILANO (Filippo Moscatelli/Politecnico) 7'36”56.
4 di coppia pesi leggeri: 1. Mainz 6'04”41, 2. Vienna 6'14”75, 3. Loughborough (Gbr) 6'26”71, 4. MILANO (Stefano Caruso/Università degli Studi  Milano, Giacomo Alberganti/Università degli Studi Milano, Eduardo Nartelli/Politecnico, Marco Bazzani/Politecnico) 6'30”54.

Femminili

Doppio – finale B
: 1. MILANO (Tamara Bernio/Politecnico, Elvira Marchianò/Università degli Studi Milano) 7'56”22; 2. Univ. H. Poincaré – Nancy (Fra) 8'04”44.
4 di coppia pesi leggeri: 1. Univ. Adam Mickievicz (Pol) 7'01”12, 2. Imperial College (Gbr) 7'11”74, 3. MILANO (Elena Lafranconi/Università Milano Bicocca, Ester Ribolzi/Liuc Castellanza, Lara D'Amato/Università Bocconi, Laura Elisabeth Salis/Politecnico) 7'20”20.
Singolo: 1. Karlsruhe 7'58”56, 2. Vienna 8'06”54, 3. MILANO (Alessandra Caraffini/Università Cattolica) 8'08”14.
Doppio pesi leggeri: 1. Adam Mickiewicz Univ. (Pol) 7'08”16, 2. Univ. of Economics (Pol) 7'21”71, 3. Hannover 7'30”95, 7. MILANO (Laura Elisabeth Salis/Politecnico, Lara D'Amato/Univ. Bocconi) 7'51”87.
4 di coppia: 1. Mainz 6'53”66, 2. Vienna 7'02”81, 3. Paesi Baschi Univ. (Spa) 7'08”10,                  5. MILANO (Elena Lafranconi/Università Milano Bicocca, Alessandra Caraffini/Università Cattolica, Tamara Bernio/Politecnico, Elvira Marchianò/Università degli Studi Milano) 7'19”29.